Pensioni ultime notizie: Quota 100, Tridico “la manterrei 3 anni”

Pubblicato il 25 Novembre 2019 alle 08:33 Autore: Daniele Sforza
Pensioni ultime notizie Quota 100 Tridico
Pensioni ultime notizie: Quota 100, Tridico “la manterrei 3 anni”

Se da un lato c’è chi non vuole vederla più e sarebbe favorevole a un’abolizione subitanea (vedi il nuovo partito di Matteo Renzi, Italia Viva), dall’altro spicca chi invece la ritiene utile e la manterrebbe inalterata fino alla scadenza naturale per poter dare il tempo di ripensare al sistema complessivo. L’oggetto della questione è Quota 100 e la seconda opinione è del presidente dell’Inps Pasquale Tridico, in disaccordo con il suo predecessore, Tito Boeri. Sul fronte pensioni ultime notizie riportano proprio le sue parole a Piazza Pulita.

Pensioni ultime notizie: Quota 100, pro e contro secondo Boeri e Tridico

Tito Boeri ha sempre considerato Quota 100 una misura iniqua, in quanto tratta una categoria in modo differente dalle altre. A queste esternazioni Tridico, ospite a Piazza Pulita su La7, ha risposto precisando innanzitutto di essere in disaccordo con Boeri. “Quota 100 è uno strumento sperimentale per 3 anni che garantisce ai pensionati oggi, quelli rimasti intrappolati dalla riforma del 2011, una uscita anticipata più flessibile”. In accordo con Boeri, invece, Tridico ha chiarito che risulta necessario “uniformare a regime, cioè dopo la scadenza di Quota 100, l’uscita del pensionamento, renderla più equa, e garantire laddove ci sono lavori gravosi e carriere più instabili, degli scivoli più flessibili”. Questo è quanto andrà fatto al termine naturale della misura. “In prospettiva, all’uscita di Quota 100 è necessario fare questo. Ma a oggi mi sembra utile una misura di questo tipo”.

Pensioni ultime notizie: cosa succede dopo Quota 100, parla Tridico

Il presidente dell’Inps manterrebbe la misura fino alla sua scadenza naturale, proprio perché in questo momento storico Quota 100 risulta essere una misura di pensione anticipata necessaria. “Dopo sarebbe preferibile guardare al sistema nel suo complesso e prevedere una maggiore flessibilità in uscita, in quanto Quota 100, in un certo senso, è ancora molto rigida”.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →