NoiPa cedolino dicembre 2019: data accredito e importo tredicesima

Pubblicato il 2 Dicembre 2019 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza
NoiPa cedolino dicembre 2019
NoiPa cedolino dicembre 2019: data accredito e importo tredicesima

Gli amministrati NoiPa sono in attesa di ricevere il cedolino di dicembre 2019, ma invero l’attesa è stata molto breve perché il cedolino è stato già pubblicato sulla piattaforma NoiPa e quindi già visibile e consultabile da tutti gli assistiti. Si ricorda inoltre che a dicembre 2019, ultimo mese dell’anno, l’accredito dello stipendio comprensivo di tredicesima verrà erogato un po’ in anticipo rispetto agli altri mesi dell’anno, in modo da non arrecare eventuali disagi ai dipendenti a ridosso del Natale e delle spese “obbligatorie” da sostenere alla fine dell’anno.

Come anticipato, l’importo dello stipendio e della tredicesima è già consultabile sulla piattaforma NoiPa. Sarà sufficiente accedervi e recarsi nel servizio online Consultazione Pagamenti tramite l’apprezzata funzione Self Service.

NoiPa cedolino dicembre 2019: accredito stipendio e tredicesima, quando arriva

L’accredito dello stipendio e della tredicesima, in tutti i mesi dell’anno, avviene generalmente dopo il giorno 20 del mese. La data cambia però nell’ultimo mese dell’anno, ovvero dicembre, quando l’erogazione avviene a metà mese. A dicembre 2019 il 14 dicembre cade di sabato e di conseguenza il 15 cade di domenica. Ciò significa che l’accredito sarà anticipato a venerdì 13 dicembre per gli insegnanti delle scuole materne ed elementari. Diverso il discorso per tutti gli altri dipendenti pubblici, che dovranno attendere lunedì 16 dicembre. Come di consueto, l’accredito potrà verificarsi in diverse ore della giornata, in base alle modalità operative di ciascun istituto bancario.

Come calcolare l’importo della tredicesima

La tredicesima è una mensilità supplementare che viene erogata nell’ultimo mese dell’anno. Il calcolo della tredicesima è molto semplice. Essa corrisponde a un dodicesimo della retribuzione lorda annuale, da parametrare in base al numero effettivo dei mesi lavorati durante l’anno. Ciò significa che l’operazione da fare per calcolare l’importo della tredicesima consiste nel moltiplicare la retribuzione lorda mensile per il numero di mesi lavorati e dividere il risultato per il numero totale delle mensilità. Parafrasando, se un soggetto ha lavorato solo 9 mesi per uno stipendio di 1.500 euro, dovrà moltiplicare 1.500×9 (13.500) e dividere il risultato per 12 (1.125).

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →