Terremoto Firenze 9 dicembre 2019: scosse, magnitudo e cosa succede

Pubblicato il 9 Dicembre 2019 alle 10:37
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:45
Autore: Daniele Sforza

Terremoto Firenze oggi lunedì 9 dicembre 2019: una importante sequenza di scosse ha fatto tremare la Toscana. Cosa sta succedendo.

Vista di Firenze

Terremoto Firenze 9 dicembre 2019: scosse, magnitudo e cosa succede

La terra ha tremato questa notte, lunedì 9 dicembre 2019, in Toscana, a Firenze, ma diverse scosse si sono ripresentate ancora nel primo mattino. Le scosse più forti sono state avvertite anche in Umbria (nella provincia di Perugia) e in Emilia-Romagna (nell’area bolognese). C’è da precisare inoltre che già a partire dalla serata di domenica 8 dicembre c’erano state già delle scosse. Intanto, a causa del terremoto, sono stati già segnalati alcuni danni, mentre in diversi comuni si è decretata la chiusura delle scuole.

Terremoto Firenze 9 dicembre 2019: scosse e magnitudo

La scossa più forte rilevata dall’Ingv si è verificata alle 4.37 a Scarperia e San Piero ed è stata di magnitudo 4.5, circa 1 ora dopo quelle che fino a quel momento erano considerate le scosse di intensità più forte dello sciame (3.2 alle 3.39) e 3.4 alle 3.42.

Come anticipato, già nella serata di domenica si è verificato un importante sciame sismico nella zona, con le due scosse più importanti di 2.6 (alle ore 20.38) e di 2.8 (alle ore 21.13) con epicentro a Scarperia e San Piero, in provincia di Firenze e ipocentro a 7 km di profondità.

Nella tabella seguente tutte le scosse rilevate dall’Ingv nella notte, con magnitudo, epicentro e ipocentro.

OraMagnitudoEpicentroIpocentro
3.382.4Scarperia e San Piero8
3.391.6Scarperia e San Piero8
3.393.2Scarperia e San Piero8
3.423.4Scarperia e San Piero9
3.442.1Scarperia e San Piero9
3.451.1Scarperia e San Piero4
3.471.0Scarperia e San Piero6
3.471.5Scarperia e San Piero9
3.511.2Scarperia e San Piero7
3.521.5Scarperia e San Piero8
3.552.1Scarperia e San Piero8
4.030.9Scarperia e San Piero7
4.140.9Scarperia e San Piero8
4.374.5Scarperia e San Piero9
4.393.0Scarperia e San Piero8
4.411.5Scarperia e San Piero9
4.423.2Barberino di Mugello9
4.423.0Scarperia e San Piero8
4.462.3Scarperia e San Piero9
4.502.4Barberino di Mugello8
4.512.2Scarperia e San Piero9
4.562.1Barberino di Mugello9

Come si può evincere dalla tabella soprastante, le scosse sono state molto ravvicinate tra loro, in particolare dopo il terremoto di magnitudo più ampia verificatosi poco dopo le 4.30.

Terremoto Napoli 6 dicembre 2019: scosse, magnitudo e parere esperti

Altre scosse anche importante si sono verificate fino a stamattina. Nella tabella sottostante quelle con magnitudo superiore a 3.0.

OraMagnitudoEpicentroIpocentro
5.293.2Barberino di Mugello9
6.173.0Scarperia e San Piero9
6.193.1Barberino di Mugello9
6.293.0Scarperia e San Piero9
8.053.3Barberino di Mugello8

Terremoto Firenze 9 dicembre 2019: ci sono stati danni?

Sono stati segnalati danni nella zona del Mugello, ma nessun ferito. Inagibile la Chiesa di San Silvestro a Barberino del Mugello, mentre ci sono valutazioni legate ad altre strutture, anche se i danni riscontrati in alcuni edifici non risultano essere particolarmente gravi, al momento. Rallentamenti anche sulle linee ferroviarie, mentre in alcuni Comuni si è deciso per la chiusura delle scuole, non solo nei due luoghi dell’epicentro (Barberino di Mugello e Scarperia e San Piero), ma anche a Vaglia, Vicchio, Dicomano, Vernio, Marradi e Borgo San Lorenzo.

Tra le persone si sono registrati attimi di paura al momento della scossa più forte, con alcune persone che sono scese in strada in diversi quartieri della città.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha affermato che per il momento si hanno circa 70 persone fuori casa, anche se “il numero è destinato ad aumentare”. Come riporta Il Messaggero, Nardella ricorda che l’ultima scossa più forte nel capoluogo toscano si verificò negli anni Sessanta. “Da poco abbiamo appreso che i Vigili del Fuoco hanno dichiarato inagibile l’intero edificio del Municipio di Barberino di Mugello, a quanto pare il Comune che ha subito più di tutti i danni”, ha aggiunto.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →