Sanna Marin: chi è la più giovane premier al mondo

Pubblicato il 11 Dicembre 2019 alle 08:15
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:43
Autore: Mauro Biagi

Sanna Marin neo premier della Finlandia, è la più giovane premier al mondo. Eletta con una maggioranza risicata, giuderà una coalizione di 5 partiti.

Sanna Marin chi è la più giovane premier al mondo
Sanna Marin: chi è la più giovane premier al mondo

Sanna Marin: chi è la più giovane premier al mondo

Prima ancora del suo insediamento, Sanna Marin ha già fatto parlare di sé: sarà infatti lei la più giovane premier al mondo. La giovane (34 anni) esponente del Partito Socialdemocratico finlandese avrà il compito di guidare un esecutivo sostenuto da un pentapartito. Ha preso il posto di Antti Rinne con una maggioranza di 99 voti a favore contro 70.

Il suo obiettivo: riconquistare la fiducia

Non si presenta facile il compito di Sanna Marin, che da Ministro dei Trasporti e Vicepremier è incaricata di far dimenticare le vicende legate alla cattiva amministrazione del Servizio Postale finnico, che ha costretto Antti Rinne alle dimissioni. Un episodio che ha scosso la Finlandia, non abituata a scandali di questo genere, con la conseguenza di un serio calo di fiducia nelle istituzioni. Sanna Marin ne è consapevole: “Abbiamo molto lavoro da fare. Dobbiamo riconquistare la fiducia degli elettori”, è stata la prima dichiarazione che ha rilasciato da Capo del Governo.

Sanna Marin: da Tampere al Governo della Finlandia

Nata il 16 Novembre 1985, Sanna Marin è la più giovane premier del mondo. Sia il premier ucraino Oleksiy Honcharuk (35 anni) sia il Primo Ministro della Nuova Zelanda Jacinta Ardern (39) sono meno giovani; non che questo sia fondamentale: un politico si giudica per ciò che sa fare “sul campo” e del resto la stessa neo-premier attribuisce poca importanza al suo essere una giovane donna: “Non ho mai pensato alla mia età o al mio sesso, penso alle ragioni per cui sono entrata in politica e alle cose per le quali abbiamo conquistato la fiducia dell’elettorato”. Sanna Marin ha trascorso i primi anni nella capitale finlandese. Figlia di una madre single, ha vissuto insieme a questa e alla compagna di lei. Immersa fin da piccola in un ambiente di grande tolleranza, ha mosso i primi passi in politica a Tampere, assumendo via via incarichi sempre più importanti nel Partito Socialdemocratico, fino a svolgere l’ufficio di Ministro dei Trasporti. All’indomani delle dimissioni di Antti Rinne è stata scelta dalla sua coalizione come Ministro Capo della Finlandia. La giovane esponente politica vive a Helsinki con Markus Räikkönen ed è madre, dal 2018, di Emma Amalia Marin.

Un premier social alla guida di un Governo giovane

Tutti si chiedono come Sanna Marin svolgerà il suo ruolo di capo dell’Esecutivo. La sua dichiarazione, “Abbiamo un programma governativo condiviso a cui ci siamo impegnati”, fa capire che intende continuare a muoversi nel solco di chi l’ha preceduta, non dimenticando l’impegno preso di aiutare il Paese a superare la fase di contrazione economica che ha messo a rischio lo standard di vita, solitamente molto alto, dei suoi cittadini, aumentando disagio e disuguaglianza. Sanna Marin mantiene i contatti con gli elettori anche per mezzo dei social media. Le questioni relative al benessere sociale, al sistema scolastico, all’occupazione e alla green economy sono quelle su cui è maggiormente coinvolta. Sarà al Governo in una coalizione guidata da altre 4 donne, tutte mediamente giovani: Li Andersson, 32 anni, leader dell’Alleanza di Sinistra, Katri Kulmuni, anche lei 32enne, che guida il Partito di Centro, Maria Ohisalo, 34 anni, a capo della Lega Verde e Anna-Maja Henriksson, 55 anni, alla testa del Partito Popolare Svedese di Finlandia. Intanto, si avvicina anche il primo impegno internazionale per Sanna Marin: nei giorni 12 e 13 Dicembre a Bruxelles, presiederà per conto della Finlandia il Vertice Europeo.

Repubblica Ceca: sparatoria nell’ospedale Faculty Hospital. 6 i morti

Sanna Marin: le reazioni in Italia

Finora la nomina di Sanna Marin al vertice dell’Esecutivo finlandese non ha scatenato molte reazioni nel nostro Paese, come al solito refrattario alle news politiche che giungono dall’estero. Si segnala un tweet di Nicola Zingaretti: “Complimenti e buon lavoro a Sanna, nuova premier della Finlandia. La sua elezione è una bellissima notizia per l’Europa!”. Anche il Ministro per gli Affari Europei, Enzo Amendola, ha voluto complimentarsi: “In bocca al lupo alla nuova Prima Ministra della Finlandia Sanna Marin e al suo prossimo governo. Per un’Europa progressista, ambientalista, solidale e rispettosa dei diritti”. Il leader del Gay Center, Fabrizio Marrazzo, pone l’attenzione sull’infanzia di Sanna, cresciuta da due madri: “Accogliamo con piacere che la nuova premier finlandese Sanna Marin è figlia di due donne ed ha potuto avere una vita normale come altri. Purtroppo in Italia questo non è possibile”. Riuscirà Sanne Marin a essere un esempio anche in Italia? Il tempo ce lo dirà.

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]