Golden Globe 2020: i candidati a miglior attore in un film drammatico

Pubblicato il 11 Dicembre 2019 alle 17:19
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:43
Autore: Ignazio Rotolo

Le nomination Golden Globe 2020 sono state assegnate. Come previsto sono principalmente cinque le pellicole ad aver accumulato…

Golden Globe 2020 i candidati a miglior attore in un film drammatico
Golden Globe 2020: i candidati a miglior attore in un film drammatico

Le nomination ai Golden Globe 2020 sono state assegnate. Come previsto sono principalmente cinque le pellicole ad aver accumulato un’importante numero di candidature: 6 candidature per Marriage Story, 5 per Once Upon a Time in Hollywood, 3 per Parasite, 4 per Joker e 5 per The Irishman. Se pensiamo che Marriage Story, The Irishman e The Two Popes – anche quest’ultimo nominato in quattro categorie – appartengono alla casa di produzione Netflix, ci rendiamo conto del potere della piattaforma audiovisiva, oltre che dell’importanza nel panorama cinematografico.

Golden Globe – chi i miglior attori candidati per un ruolo in un film drammatico

Di seguito le candidature a migliori attori candidati per un film drammatico:

  • Christian Bale (The Fighter; Batman Begins) per Le Mans ’66 – La grande sfida.
    James Mangold dirige Bale e Matt Damon in un film che segue la storia della rivalità tra Ford e Ferrari, manifestata dal tentativo del primo team di costruire un’automobile in grado di eguagliare e battere la Ferrari.
  • Antonio Banderas (Four Rooms; The Mask of Zorro) per Dolor y gloria, film già vincitore del premio per la miglior interpretazione maschile a Cannes.
    Pedro Almodóvar dirige Banderas in un film quasi autobiografico, intimo sulla vita di un regista in crisi e declino e sulla riflessione del passato e del presente.
  • Adam Driver (The Dead don’t die; BlacKkKlansman) per Marriage Story, pellicola diretta da Noah Baubach, col maggior numero di candidature ai Golden Globes. Insieme a Scarlett Johansson, Driver dà sfoggio di una recitazione incredibile, in grado di soddisfare critica e pubblico e fornendo un prodotto di qualità molto alta. Probabilmente è uno dei favoriti alla vittoria finale, insieme al protagonista di Joker.
  • Joaquin Phoenix (Her; The Gladiator) per Joker, di Todd Phillips, in cui il nuovo interprete del villan DC, supera scetticismi di ogni sorta, costruendo un personaggio diverso da quello del compiante Heath Ledger. Anche lui, probabilmente, si candida alla vittoria finale.
  • Jonathan Pryce (Brazil; Game of Thrones), per il film Two Popes, diretto da Fernando Meirelles. Trattasi di una pellicola incentrata sul rapporto tra papa Benedetto XVI (Anthony Hopkins) e il suo successore, papa Francesco (Pryce), soprattutto sulla rinuncia al seggio pontificio del primo. Tanto Pryce quanto Hopkins sono protagonisti di una recitazione elegante, in grado di reggere la pesantezza del ruolo interpretato. La concorrenza per la vittoria del premio è però importante.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Ignazio Rotolo

Sono uno studente di Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni. Scrittura e cinema nascono come passioni che spero mi portino da qualche parte in futuro. Se sono qui è anche per questo. “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”.
    Tutti gli articoli di Ignazio Rotolo →