Alter Bridge in concerto al Rock the Castel 2020. Storia della band

Pubblicato il 17 Dicembre 2019 alle 21:25 Autore: Gaia Gallo

Gli Alter Bridge saranno gli headliner al festival Rock the Castel, al Castello Scaligero di Villafranca di Verona il 3 luglio 2020.

Alter Bridge in concerto al Rock the Castel 2020. Storia della band
Alter Bridge in concerto al Rock the Castel 2020. Storia della band

Gli Alter Bridge saranno gli headliner al festival Rock the Castel, al Castello Scaligero di Villafranca di Verona. Il festival inizia venerdì 26 giugno 2020 e termina domenica 5 luglio 2020. La band di Myles Kennedy e Mark Tremonti suonerà il 3 luglio e il costo del biglietto per andare a sentirli è di 57,50€.

Formazione degli Alter Bridge

Gli Alter Bridge si sono formati a Orlando nel 2004. I membri Mark Tremonti, Brian Marshall, Scott Phillips e Scott Stapp, che sono rispettivamente il chitarrista, il bassista, il batterista e il cantante, facevano già parte dei Creed. Mentre invece il cantante Myles Kennedy è un ex membro dei Meyfield Four. I cinque si sono conosciuti durante un tour in cui allo spettacolo dei Creed l’ex band di Kennedy faceva da apri concerto. E così nascono gli Alter Bridge, il cui nome deriva da un ponte vicino casa di Tremonti, sulla Alter Road, a Detroit.

Alephant: titolo nuovo album, anticipazioni e significato

Genere e stile musicale

All’inizio gli Alter Bridge sono stati descritti come “I Creed con un nuovo cantante“. La band non era d’accordo con quanto affermato, infatti risposero subito con un elenco delle differenze tra i due gruppi, soffermandosi soprattutto sullo stile musicale, meno grunge dei Creed. Il cantante Myles Kennedy ha un tono di voce simile a quelle di un tenore, diverso da quello di Scott Stapp che è più baritonale. Inoltre, il chitarrista Mark Tremonti aggiunge negli AB numerosi arrangiamenti e assoli molto elaborati, poco presenti nello stile dei Creed.

Attualmente il sound della band è definito “duro, ma melodico”, una perfetta fusione tra hard rock e progressive metal, condizionato dal post-grunge, ma può essere collegata ad altri generi come l’heavy metal e l’alternative metal.

Solitamente la musica viene scritta da Myles Kennedy e Mark Tremonti, mentre i testi sono scritti da Kennedy, anche se molti di essi insieme alla musica del primo album, One Days Remains, sono stati realizzati da Tremonti.

I primi due dischi presentano tematiche profonde come il superamento della tristezza, del rimpianto, del dolore, della solitudine e della dipendenza. Mentre nel terzo album, AB III, i temi sono più oscuri e c’è una maggiore difficoltà nell’interpretazione dei testi. In questo album si parla di apatia e di concetti quali morte e mortalità.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it