Arnold Layne: la storia dietro la prima canzone composta dai Pink Floyd

Pubblicato il 27 Dicembre 2019 alle 16:35 Autore: Gaia Gallo

Arnold Layne è il primo singolo dei Pink Floyd, il titolo riprende il nome di un travestito che aveva come hobby rubare vestiti da donna.

Arnold Layne la storia dietro la prima canzone composta dai Pink Floyd
Arnold Layne: la storia dietro la prima canzone composta dai Pink Floyd

I Pink Floyd hanno una storia musicale piena di capolavori, tra i tanti basta pensare ai pezzi presenti negli album The Dark Side of the Moon, The Wall e Wish You Were Here. Tutto quello che i Pink Floyd hanno scritto non è nato dal nulla, perciò quello che è stato realizzato nei primi anni, quando il leader artistico era Syd Barrett, merita di essere conosciuto, e come farlo meglio se non spiegando il primo meraviglioso singolo della band, Arnold Layne?

La storia di Arnold Layne

Quando scrissero il pezzo, i Pink Floyd avevano circa 20 anni ed erano conosciuti solo nei locali di Londra dove si esibivano e registravano i loro singoli; tra questi piccoli locali c’era anche l’UFO Club dove iniziò la loro carriera discografica. Nel 1966 la band britannica iniziò già ad emergere nel mercato musicale, collaborando insieme ai manager Peter Jenner e Andrew King. Con loro realizzarono il brano Arnold Layne, che iniziò ad essere distribuito dal 10 marzo 1967 nel Regno Unito.

Il titolo del primo singolo della band riprende il nome di un travestito che aveva come hobby rubare vestiti da donna e indumenti intimi. Durante gli anni il dibattito sulla persona di Arnold Layne è stato risolto con varie dichiarazione che dimostrano la sua esistenza.

Classifica Spotify 2019: album e artisti più ascoltati. Ecco i dati

L’accoglienza del singolo

Dopo il rilascio del singolo, quest’ultimo è stato censurato dal mercato discografico britannico perché si pensava che sotto le parole soavi del testo si nascondesse un messaggio riguardante la pedofilia. Il singolo per via di queste censure e polemiche non ha mai raggiunto la top 20 nella classifica dei singoli del Regno Unito, ma, nonostante ciò, ebbe un modesto successo che iniziò a far girare il nome della band.

Sia nel 1983 che nel 2001 i Pink Floyd realizzarono due raccolte di compilation, Works ed Echoes, tra le quali si trova anche il singolo. In conclusione, il brano Arnold Layne ha una storia abbastanza particolare che non si augurerebbe per l’inizio della carriera a nessuna band, anche se il successo dei Pink Floyd negli anni a venire non fu negativo come si poteva immaginare.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it