Sondaggi elettorali Ixè: espulsione di Paragone divide l’elettorato M5S

Pubblicato il 8 Gennaio 2020 alle 16:27 Autore: Andrea Turco

Il nuovo anno parte male per la Lega almeno secondo i sondaggi elettorali elaborati da Ixè per Cartabianca tra il 3 e il 7 gennaio

paragone m5s

Sondaggi elettorali Ixè: espulsione di Paragone divide l’elettorato M5S

Il nuovo anno parte male per la Lega almeno secondo i sondaggi elettorali elaborati da Ixè per Cartabianca. La rilevazione, effettuata tra il 3 e il 7 gennaio 2020, registra un calo dello 0,4 per il Carroccio che si attesta al 29,5%. Ma a dover preoccupare il partito di Salvini è un altro dato. Da novembre 2019 ad oggi, la Lega ha perso tre punti di consenso. Voti recuperati in buona parte dall’alleato di centrodestra, Fratelli d’Italia, che, nello stesso periodo, ha registrato un punto percentuale in più salendo al 10,7%. L’ottimo stato di salute di Fdi è certificato anche dal sorpasso di Giorgia Meloni ai danni di Salvini nella classifica di gradimento stilata da Ixè. Il segretario della Lega rimane stabile al 32% mentre Meloni cresce di due punti al 33%. Al primo posto rimane il premier Conte con il 40% (-1 rispetto alla precedente rilevazione). Tra gli altri leader, i sondaggi elettorali Ixè segnalano un calo per Zingaretti che passa da 27 a 26% e un ritorno al segno più per Di Maio ora al 23%.

Tornando alle intenzioni di voto, Ixè fotografa pochi movimenti tra i partiti che compongono la maggioranza di governo. Il Pd flette dello 0,2 al 20%, Italia viva resta inchiodata al 3,6% mentre la Sinistra cala al 3%. Il M5S risale lentamente la china (+0,2) attestandosi al 16,2%. Il Movimento sembra aver attutito, per ora, l’addio dell’ex ministro Fioramonti e l’espulsione del senatore Paragone. La decisione di allontanare l’ex direttore della Padania spacca l’elettorato pentastellato tra favorevoli (39%) e contrari (28%). Paragone può consolarsi con il dato che arriva dagli elettori leghisti: il 59% giudica la sua espulsione sbagliata.

Sull’unità e sulle prospettive future del Movimento, i sondaggi elettorali Ixè hanno dedicato un focus. Per il 58% degli italiani, l’addio di Fioramonti, l’allontanamento di Paragone e le prossime espulsioni a causa delle mancate rendicontazioni sono il preludio di una possibile scissione del Movimento. Ipotesi che trova d’accordo sia la maggioranza dell’elettorato dem (56%) che leghista (71%) ma non quella pentastellata (59% ritiene che il M5S resterà unito).

Per quanto riguarda il futuro, la maggioranza degli intervistati (62%) ritiene possibile una diminuzione dei consensi per il Movimento mentre per il 22% i Cinque Stelle manterranno i propri consensi senza crescere più di tanto. Solo il 7% è convinto che il Movimento recupererà consensi, tornando alle percentuali delle scorse politiche. Uno scenario accarezzato soprattutto da un terzo dell’elettorato grillino anche se un buon 42% è meno ottimista.

Infine una nota sulla durata del Conte bis che raccoglie la fiducia del 34% degli italiani (-2 punti rispetto alla precedente rilevazione). Diminuisce sensibilmente (-12) la percentuale di chi crede possibile una fine anticipata della legislatura già nel 2020 dopo le regionali. Aumenta invece la percentuale di chi vede un orizzonte più lungo per il governo giallo rosso. Gli elettori pentastellati sono i più fiduciosi: il 52% di essi ritiene possibile che l’attuale governo arrivi a scadenza naturale nel 2023. Meno convinti i loro alleati di governo: un terzo degli elettori dem accorcia di un anno la vita del governo. Il 59% degli elettori leghisti spera invece in un addio più prossimo.

sondaggi elettorali ixe, intenzioni voto
Fonte: Ixè
sondaggi elettorali ixe, fiducia politici
Fonte: Ixè
sondaggi elettorali ixe, durata governo
Fonte: Ixè
scissione m5s
Fonte: Ixè
paragone m5s
Fonte: Ixè
sondaggi elettorali ixe, m5s consensi
Fonte: Ixè

Sondaggi elettorali Ixè: nota metodologica

SOGGETTO REALIZZATORE: ISTITUTO IXÈ SRL
SOGGETTO ACQUIRENTE: RAI – CARTABIANCA
METODOLOGIA: INDAGINE QUANTITATIVA CAMPIONARIA
METODO DI RACCOLTA DATI: TELEFONO FISSO (CATI), MOBILE (CAMI) E VIA WEB (CAWI)
UNIVERSO: POPOLAZIONE ITALIANA MAGGIORENNE
CAMPIONE INTERVISTATO: RAPPRESENTATIVO (QUOTE CAMPIONARIE E PONDERAZIONE) IN BASE A:
GENERE, ETÀ, ZONA DI RESIDENZA, AMPIEZZA COMUNE, VOTATO 2018/2019
DIMENSIONE CAMPIONARIA: 1.000 CASI (MARGINE D’ERRORE MASSIMO ±3,10%)
PERIODO DI RILEVAZIONE: DAL 3 AL 7 GENNAIO 2020

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →