Sondaggi elettorali Ixè: Emilia Romagna, Bonaccini consolida il vantaggio

Pubblicato il 18 Dicembre 2019 alle 09:45
Aggiornato il: 3 Gennaio 2020 alle 18:38
Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi elettorali Ixè elaborati per Cartabianca, il centrosinistra avrebbe due punti di vantaggio sul centrodestra.

sondaggi elettorali ixe, bonaccini
Sondaggi elettorali Ixè: Emilia Romagna, Bonaccini consolida il vantaggio

Si ribaltano i rapporti di forza in Emilia Romagna. Secondo i sondaggi elettorali Ixè elaborati per Cartabianca, il centrosinistra avrebbe due punti di vantaggio sul centrodestra. Rispetto alle elezioni europee, la coalizione guidata dal Pd ha quasi 5 punti in più, mentre quella capitanata dalla Lega quasi 3 in meno. A differenza di Ipsos, Ixè sonda i dem prima forza politica della regione (29,4%) mentre sottostima il potenziale elettorale della lista Bonaccini e delle civiche a lui collegate (7,8% contro 20,2% registrato da Ipsos). La Lega è data al 27,9% e Fratelli d’Italia sotto il 10% (7,9%). Il Movimento 5 Stelle è sondato all’8,8%.

L’orientamento di voto premia il governatore uscente Stefano Bonaccini che raccoglie il 47,2% delle preferenze. Sette punti in più della candidata di centrodestra Lucia Borgonzoni (40,1%). Lontanissimo al 7,8%, il candidato Cinque Stelle, Simone Benini.

Secondo il 53,5% degli elettori dell’Emilia Romagna, il governatore uscente verrà riconfermato alla guida della regione. Di questi il 41,3% si dichiara di centrosinistra. Segno che Bonaccini raccoglie consensi trasversali.

Letto così, sembrerebbe un risultato già scritto, ma Ixè avverte che il numero di indecisi è ancora molto alto e la partita rimane incerta.

sondaggi elettorali ixe, bonaccini
Fonte: Ixè
sondaggi elettorali ixe, preferenze candidati emilia romagna
Fonte: Ixè
sondaggi elettorali ixe, emilia romagna
Fonte: Ixè

I sondaggi elettorali Ixè hanno registrato, come di consueto, le intenzioni di voto nazionali. La Lega scivola sotto quota 30%, tornando a valori simili a quelli post caduta governo giallo verde. Non ne approfittano Pd e Movimento 5 Stelle che perdono voti e calano rispettivamente al 20,2% e al 16%. Flette leggermente anche Fratelli d’Italia al 10,5% mentre Forza Italia perde mezzo punto, attestandosi al 7%. Italia Viva arresta la caduta e sale al 3,6%.

sondaggi elettorali ixe, intenzioni voto
Fonte: Ixè

Sul fronte fiducia, poche novità da segnalare. Il premier Conte rimane primo con il 41%, seguito da Salvini (32%) e Meloni (31%). Il 47% degli intervistati scommette che il governo durerà al massimo fino alle regionali del 2020 per poi cadere. Nel M5S prevale invece la quota di chi crede che l’esecutivo durerà tutta la legislatura (40%) mentre un terzo degli elettori dem è convinto che l’esperienza di governo terminerà molto prima. Interessante, infine, un dato registrato dai sondaggi elettorali Ixè sul futuro del Movimento. Per il 57% degli italiani i Cinque Stelle avranno sempre meno consensi. Convinto di ciò anche il 56% degli elettori dem. Un elettore pentastellato su due è invece sicuro che il Movimento manterrà i propri consensi ma non potrà crescere più di tanto.

Sondaggi elettorali Ixè: nota metodologica

SOGGETTO REALIZZATORE: ISTITUTO IXÈ SRL
SOGGETTO ACQUIRENTE: RAI – CARTABIANCA
METODOLOGIA: INDAGINE QUANTITATIVA CAMPIONARIA
METODO DI RACCOLTA DATI: TELEFONO FISSO (CATI), MOBILE (CAMI) E VIA WEB (CAWI)
UNIVERSO: POPOLAZIONE ITALIANA MAGGIORENNE
CAMPIONE INTERVISTATO: RAPPRESENTATIVO (QUOTE CAMPIONARIE E PONDERAZIONE) IN BASE A:
GENERE, ETÀ, ZONA DI RESIDENZA, AMPIEZZA COMUNE, VOTATO 2018/2019
DIMENSIONE CAMPIONARIA: 1.000 CASI (MARGINE D’ERRORE MASSIMO ±3,10%)
PERIODO DI RILEVAZIONE: DAL 16 AL 17 DICEMBRE 2019

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →