Tema scuro Whatsapp su iOS e Android in arrivo, terminato lo sviluppo

Pubblicato il 23 Gennaio 2020 alle 08:20 Autore: Lorenzo Annis

Dopo mesi di voci che si sono rincorse, finalmente ci siamo: il tanto atteso tema scuro di Whatsapp sta cominciando ad arrivare. I desideri…

Tema scuro Whatsapp su iOS e Android in arrivo, terminato lo sviluppo
Tema scuro Whatsapp su iOS e Android in arrivo, terminato lo sviluppo

Dopo mesi di voci che si sono rincorse, finalmente ci siamo: il tanto atteso tema scuro di Whatsapp sta cominciando ad arrivare. I desideri degli utenti dell’applicazione di messaggistica istantanea più diffusa al mondo sono stati esauditi e la feature ha già cominciato la sua distribuzione nei dispositivi Android.

LEGGI LE NOTIZIE DEL TERMOMETRO QUOTIDIANO

Il Tema scuro Whatsapp è già qui! Ecco come averlo

Ebbene si, dopo tantissime altre applicazioni che – soprattutto grazie all’arrivo di Android 10 – si sono adattate dando la possibilità di scegliere il tema scuro, anche Whatsapp ha deciso di allinearsi. Ricordiamo che aiuta a riposare la vista e, negli schermi OLED, consente un risparmio della batteria del dispositivo (in questo articolo abbiamo approfondito meglio la questione).

Nonostante conti comunque altre mancanze notevoli, una la possiamo dunque depennare dalla lista. Il tema scuro nelle prossime settimane giungerà per tutti con l’arrivo di nuovi aggiornamenti dell’app, ma è già possibile averlo. Come? Basta semplicemente recarsi su un sito affidabile di apk e scaricare la versione 2.20.13 della Beta di Whatsapp, Beta nelle quali le nuove features vengono inserite in fase di test prima di essere implementate anche nella versione stabile.

Per attivare il tema scuro sarà necessario recarsi nelle impostazioni, spostarsi su “Chat” e cliccare alla voce “Tema”, scegliendo fra le possibilità disponibili. Di conseguenza cambia anche l’interno delle chat, tra cui anche i colori delle nuvolette dei messaggi, ora di tonalità verde scuro e grigio.

Visto il largo utilizzo che si fa di Whatsapp questa non può che essere una bella notizia, seppur non di primissima importanza per molti. Ma la linea generale degli sviluppatori delle app tende a dare questa possibilità, dunque perché non approfittarne? Come detto, prossimamente sarà disponibile anche nella versione stabile sia di Android che di iOS.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Lorenzo Annis

Nato il 1° luglio del 1996, è nel Termometro Politico dal 2017. Scrive prevalentemente di sport dividendosi tra pallone e pedali, le sue più grandi passioni sportive.
    Tutti gli articoli di Lorenzo Annis →