Bonus energia 2020: rifiuti, fognatura e tutte le novità in manovra

Pubblicato il 4 Febbraio 2020 alle 11:34 Autore: Daniele Sforza

Un riepilogo informativo sul bonus energia 2020, che comprenderà sconti anche sulla bolletta dell’acqua, così come sulla Tari.

Bonus energia 2020 rifiuti e fognatura
Bonus energia 2020: rifiuti, fognatura e tutte le novità in manovra

Il bonus energia 2020 implementato di nuovi sconti per i nuclei familiari in condizioni di disagio economico e fisico, nonché per i percettori di pensione e reddito di cittadinanza. Nel bonus energetico sociale sono infatti inclusi anche la Tari, ovvero la bolletta sui rifiuti, e saranno estese le agevolazioni relative alla bolletta dell’acqua, il cui sconto riguarderà anche i servizi di fognatura e depurazione.

Bonus energia 2020: sconto sulla bolletta Tari

Introdotto dal recente decreto fiscale l’inserimento del bonus Tari tra gli sconti in bolletta riservati ai nuclei familiari disagiati. Si attende però apposito decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri entro il 23 aprile per l’individuazione dei criteri di accesso, mentre l’Arera sarà tenuta alla definizione delle modalità di attuazione dell’agevolazione fiscale. Per quanto riguarda i requisiti di accesso, invece, questi ultimi rimangono gli stessi relativi agli altri bonus, quindi un Isee inferiore a 8.265 euro (20.000 euro per i nuclei familiari numerosi, ovvero con più di 3 figli a carico).

Sconto bolletta acqua, la novità

Dal decreto fiscale arriva anche un’ulteriore estensione del bonus acqua, visto che negli sconti saranno compresi anche i costi dei servizi di fognatura e depurazione. Spetterà all’Arera definire le modalità di determinazione e l’erogazione dello sconto. Come per il bonus Tari, i requisiti di accesso restano quelli sopra elencati.

Si ricorda che questo tipo di bonus, come quelli relativi alla luce e al gas, ha una validità di 12 mesi. Quindi, al termine di questo lasso di tempo, andrà presentata richiesta di rinnovo. Per il 2020 la tempistica di richiesta è prorogata al 29 febbraio 2020.

A partire dal 2021, invece, il riconoscimento dei bonus sociali avverrà in maniera automatica, come richiesto spesso dall’Autorità, grazie alla possibilità di accedere ai dati, verificare l’Isee e quindi la sussistenza dei requisiti.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →