Legge 104 e ricorso fermo amministrativo, quando si vince la causa

Pubblicato il 7 Febbraio 2020 alle 09:48 Autore: Daniele Sforza

Il fermo amministrativo applicato sul veicolo di un titolare di Legge 104 è legittimo? Ci sono alcuni casi in cui bisogna fare ricorso: ecco quali.

Legge 104 e ricorso fermo amministrativo
Legge 104 e ricorso fermo amministrativo, quando si vince la causa

Un titolare di Legge 104 possiede un veicolo su cui viene applicato il fermo amministrativo a causa del mancato pagamento reiterato del bollo auto o di altre tasse. Ma il fermo amministrativo applicato sul veicolo di un soggetto invalido è davvero legittimo? Si può fare ricorso e, soprattutto, vincere la causa? Andiamo a rispondere.

Fermo amministrativo illegittimo senza urgenza: come evitarlo, la sentenza

Legge 104 e fermo amministrativo auto: cosa dice la legge

Il fermo amministrativo è applicabile sull’auto di un titolare di Legge 104? Per rispondere bisogna fare riferimento alla normativa in materia, e quindi agli articoli 213 e 214 del nuovo codice della strada, ma anche dal Dpr n. 495/1992, quando si afferma che le auto destinate ai servizi di polizia (anche privati), ambulanze, vigili del fuoco, di soccorso, medici in servizio in situazione di emergenza e invalidi muniti di apposito contrassegno sono esonerate dall’applicazione del fermo amministrativo, in quanto il veicolo intestato a un disabile o utilizzato per lui è equiparato a un mezzo di soccorso.

Di contro l’Agenzia delle Entrate ha affermato il contrario, e per questo motivo, in caso di fermo del veicolo, l’unica soluzione è quella di presentare ricorso subito dopo aver ricevuto il preavviso del fermo stesso.

Come difendersi dal fermo amministrativo

Concludendo, e riassumendo, l’auto intestata a una persona disabile non può essere soggetta a fermo amministrativo. E lo stesso discorso vale se il veicolo è intestato a un familiare, a patto che sia finalizzato ad uso esclusivo del soggetto disabile, proprio perché il relativo mezzo risulta indispensabile per quest’ultimo. In caso di preavviso fermo, ciò che bisogna fare è inviare subito ricorso all’Agenzia delle Entrate tramite raccomandata A/R redigendo le motivazioni dello stesso e non mancando di precisare l’inevitabile importanza del veicolo per la mobilità e per l’assistenza del disabile.   

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →