Sondaggi elettorali SWG, brusco calo per Lega e FI, il PD sopra il 20%

Pubblicato il 10 Febbraio 2020 alle 21:00 Autore: Gianni Balduzzi

Sondaggi elettorali SWG, la Lega perde l’1,1% in una sola settimana, mentre il PD guadagna un punto e va oltre il 20%. Giù anche Forza Italia

sondaggi elettorali
Sondaggi elettorali SWG, brusco calo per Lega e FI, il PD sopra il 20%

Verrebbe forse da pensare che Swg abbia visto a scoppio ritardato lo stesso trend che altri istituti hanno intuito da una decina di giorni, all’indomani delle regionali emiliane.

Ovvero la tendenza a un recupero del centrosinistra, in particolare del PD, e allo stesso tempo un piccolo arretramento della Lega, non completamente compensato dall’ulteriore rafforzamento di Fratelli d’Italia.

Perché è questo il panorama degli ultimi sondaggi elettorali di SWG per il TG di La7.

Si aggiunga il fatto che nel centrodestra ad avere un brusco calo è anche Forza Italia.

Chiaramente non si tratta di un trasferimento di voti da centrodestra a centrosinistra, sempre molto raro, quanto più probabilmente di un aumento dell’astensione tra gli elettori di Lega e alleati, come già in Emilia Romagna.

Quanti non si esprimono aumentano in modo piuttosto deciso infatti.

Il Movimento 5 Stelle si assesta sulle stesse posizioni di una settimana fa. Posizioni comunque debolissime, da record negativo per il movimento.

Ma vediamo i numeri, raccolti con metodo CATI, CAWI, CAMI su 1500 intervistati tra il 5 e il 10 febbraio

Sondaggi elettorali SWG, la Lega perde l’1,1% in 7 giorni

La Lega, che SWG comunque stimava più forte di quanto facessero gli altri sondaggi, è vista perdere ben l’1,1% in una settimana, passano dal 33,3% al 32,2%. Si avvicina così alla media degli istituti.

Solo in parte c’è, come già detto, una compensazione da parte di Fratelli d’Italia, che guadagna il 0,6% andando al 10,8%.

Forza Italia ha un crollo, che la porta dal 6,3% al 5,4%. Sempre nel centrodestra infine Cambiamo! guadagna un decimale portandosi all’1,2%.

Nel complesso la coalizione perde l’1,3%. È ora sotto il 50%, al 49,6%.

Dall’altra parte il PD guadagna un punto, andando sopra il 20%, al 20,7%.

Si tratta di un aumento che però in gran parte non deriva da un decremento di partiti alleati, se si esclude il -0,3% di Sinistra Italiana/MDP, che è ora al 2,8% e che probabilmente perde consenso a favore del partito di Zingaretti.

Per il resto sia il Movimento 5 Stelle che Italia Viva crescono di un decimale, andando al 14% e al 4,2% rispettivamente.

Tra gli altri partiti Azione guadagna il 0,2%, ed è ora al 2,8%, mentre +Europa riagguanta il 2%, ma è ancora dietro ai Verdi, al 2,1%.

Le liste minori sono all’1,8%, mentre gli astensionisti salgono del 3%, al 39%

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali, media sondaggi
sondaggi elettorali
Fonte: TG La7
sondaggi elettorali
Fonte: TG La7

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Gianni Balduzzi

Editorialista di Termometro Politico, esperto e appassionato di economia, cattolico- liberale, da sempre appassionato di politica ma senza mai prenderla troppo seriamente. "Mai troppo zelo", diceva il grande Talleyrand. Su Twitter è @Iannis2003
Tutti gli articoli di Gianni Balduzzi →