Pensioni ultime notizie: Quota 100 resta fino a scadenza, parla la Catalfo

Pubblicato il 14 Febbraio 2020 alle 08:05
Aggiornato il: 19 Febbraio 2020 alle 20:24
Autore: Daniele Sforza

Pensioni ultime notizie: c’è ancora rumore attorno al destino di Quota 100. Finirà un anno in anticipo o arriverà a scadenza naturale? Parla Catalfo.

Pensioni ultime notizie Quota 100 resta fino a scadenza
Pensioni ultime notizie: Quota 100 resta fino a scadenza, parla la Catalfo

Si fa un gran parlare in questi ultimi giorni di che fine farà Quota 100. Terminerà un anno in anticipo oppure arriverà a scadenza naturale? Il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo sembra propendere più per la seconda ipotesi, almeno a quanto ha riportato Claudio Durigon in un intervento pubblicato da Pensionipertutti. Durante il question time con il ministro del Lavoro, infatti, la Lega ha chiesto lumi sul destino della misura di pensione anticipata che prevede l’uscita con minimo 62 anni di età e 38 anni di contributi.

Pensioni ultime notizie: il ministro Nunzia Catalfo sul destino di Quota 100

Durigon ha affermato che il ministro Catalfo ha chiaramente specificato “che sono in corso dei tavoli” di discussione e confronto al momento con i sindacati, ma che Quota 100 “non si toccherà fino al termine della sua sperimentazione”. E che quindi dovrebbe terminare il 31 dicembre del 2021. Le parole del ministro hanno dunque smentito le ultime ipotesi avanzate dal viceministro dell’Economia Antonio Misiani e dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, che avevano teorizzato la fine di Quota 100 un anno prima, e al contempo la sua sostituzione con una nuova forma di flessibilità in uscita, parte integrante della nuova riforma pensionistica (di cui abbiamo parlato in questo articolo).

Pensioni ultime notizie: riforma pensioni a settembre? Tutto dipenderà dalle risorse

Intanto, in occasione di un evento organizzato dall’Inail al quale era presente, il ministro Catalfo ha affermato che attualmente non c’è alcuna ipotesi di intervento e che una proposta concreta di riforma generale del sistema pensionistico dovrebbe arrivare a settembre, poco prima della Legge di Bilancio. Ovviamente tutto dipenderà molto dalle risorse a disposizione e non è escluso che la riforma previdenziale procederà a step, attraverso l’introduzione di nuove misure che entreranno in vigore anno dopo anno. E in questo contesto la nuova flessibilità in uscita potrebbe arrivare proprio a partire dal 1° gennaio 2022, ovvero alla fine di Quota 100.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
[email protected]

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →