Assicurazione vita 2020: come sceglierla e dettagli. Quanto costa

Pubblicato il 19 Febbraio 2020 alle 14:26 Autore: Guglielmo Sano

Assicurazione vita: una polizza che può essere considerata un valido strumento di previdenza oltre che un investimento sul futuro

Buccia di banana
Assicurazione vita 2020: come sceglierla e dettagli. Quanto costa

L’Assicurazione sulla vita è a tutti gli effetti un investimento sul futuro. Tuttavia, la polizza può essere considerata anche uno strumento di previdenza. Pochi sanno, infatti, che esistono diversi tipi di polizze assicurative sulla vita, a seconda delle esigenze di chi desidera sottoscriverne una. Abbiamo riassunto qui le principali tipologie. Ecco quali sono.

Assicurazione vita: polizza caso vita, caso morte e mista

Assicurazione vita: ne esistono principalmente tre tipologie. La polizza caso vita, la polizza caso morte e la polizza mista. La polizza caso vita – in breve – grazie al pagamento di una rata annuale, prevede l’erogazione di una certa somma di denaro alla scadenza del contratto al contraente stesso o a un proprio caro o congiunto. Parallelamente, la polizza caso morte prevede l’erogazione di una determinata somma in caso di decesso, appunto, del contraente. Infine c’è la polizza mista che, unendo le condizioni e i benefici della prima e della seconda, consente di ricevere una determinata somma sia nel caso di morte del contraente sia alla scadenza del contratto, dunque, a prescindere dal decesso di quest’ultimo.

Quale conviene stipulare?

Assicurazione vita: a differenza di quanto ancora molti pensano, dunque, non è solo una copertura economica in caso di eventi tragici, come la morte di un proprio congiunto. Infatti, grazie alle diverse modulazioni disponibili, con una polizza del genere è possibile assicurarsi una certa quota di capitale per il futuro o assicurare una rendita sicura ai propri eredi. Come si diceva, insomma, l’assicurazione sulla vita è ormai da considerarsi un vero e proprio strumento di previdenza oltre che un investimento sul futuro. Diversi i consigli che è possibile fornire per orientarsi nel mondo delle assicurazioni vita: per esempio, sarebbe bene sceglierne una che preveda l’erogazione di un capitale fisso nel caso di morte o di invalidità permanente, ancora meglio se si può avere certezza di un accesso veloce alla somma stabilita. Conveniente sarebbe anche che un premio annuo non variabile durante la durata del contratto.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →