TFA sostegno 2020: requisiti accesso e bando, ecco le prove in decreto

Pubblicato il 18 Febbraio 2020 alle 07:30 Autore: Daniele Sforza

Ultime notizie sul TFA sostegno 2020: la firma sul decreto è arrivata lo scorso 12 febbraio, ecco quali sono le prove previste e i requisiti.

TFA sostegno 2020 accesso idonei 2019
TFA sostegno 2020: requisiti accesso e bando, ecco le prove in decreto

Lo scorso mercoledì 12 febbraio 2020 è arrivata la firma sul decreto che prevede bandi per il reclutamento di personale nelle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado, tra cui anche l’inizio del V ciclo di specializzazione per il TFA sostegno 2020. In tutto sono attesi 19.585 posti, cifra superiore rispetto ai 14 mila posti annunciati in precedenza e che dunque spalanca le porte a tutti quegli idonei del IV Ciclo che non hanno potuto frequentare il corso di specializzazione.

TFA sostegno 2020: prove preselettive, le date

Relativamente al TFA sostegno 2020 V ciclo a.a. 2019/20, lo scorso 12 febbraio 2020, il Miur ha emanato il decreto n. 95. Stando a quanto si legge, le prove preselettive sono previste per giovedì 2 e venerdì 3 aprile 2020. Più nello specifico le modalità e gli orari sono i seguenti:

  • Giovedì 2 aprile 2020
    • Mattina: prove scuola dell’infanzia;
    • Pomeriggio: prove scuola primaria.
  • Venerdì 3 aprile 2020
    • Mattina: prove scuola secondaria I grado;
    • Pomeriggio: prove scuola secondaria II grado.

I corsi relativi al presente ciclo dovranno concludersi entro il mese di maggio 2021.

Concorsi scuola 2020: 4 bandi in uscita. L’annuncio della Azzolina

TFA sostegno 2020: tutte le prove

La prova preselettiva consentirà di accedere alla prova scritta: saranno ammessi i candidati in numero doppio dei posti disponibili presso la singola sede per gli accessi. Sono ammessi alla prova scritta anche tutti i candidati che avranno un punteggio pari a quello ottenuto dagli ultimi candidati ammessi. Sono ugualmente ammessi direttamente alla prova scritta i candidati con disabilità uguale o superiore all’80%.

I candidati che affronteranno la prova preselettiva si troveranno di fronte a un questionario composto da 60 quesiti con 5 opzioni di risposta ciascuno. La durata del test preliminare sarà di due ore.

Chi supera il test preliminare affronterà poi le seguenti prove, ovvero la prova scritta, che si riterrà superata con un punteggio minimo di 21/30, e la prova orale, che potrà considerarsi superata con lo stesso punteggio appena citato.

Chi supera tutte le prove accederà al corso universitario, che ha durata annuale (minimo 8 mesi) e che alla fine rilascerà il diploma di specializzazione per l’attività di sostegno.

I requisiti richiesti

I requisiti di accesso richiesti sono i seguenti:

  • Abilitazione specifica per la classe di concorso;
  • Possesso della laurea magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, o titolo equipollente ed equiparato, coerente con le classi di concorso vigernti alla data di indizione del concorso, nonché 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;
  • Solo diploma per gli ITP (Insegnanti Tecnico Pratici).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →