Mutuo seconda casa 2020 a febbraio: guida alla scelta e dettagli

Pubblicato il 24 Febbraio 2020 alle 13:34 Autore: Daniele Sforza

Il mutuo seconda casa più conveniente a febbraio 2020? È meglio il tasso fisso, variabile o misto? Andiamo a dare un po’ di informazioni.

Mutuo seconda casa febbraio 2020
Mutuo seconda casa 2020 a febbraio: guida alla scelta e dettagli

Proprietari già di un immobile con l’intenzione di accendere un mutuo seconda casa, proprio a febbraio 2020, in modo tale che per l’estate, sia al mare sia in montagna, sia pronta. Oppure, semplicemente acquistare una seconda casa per esigenze differenti da quelle vacanziere può essere un’opportunità solo se si naviga tra i simulatori online alla ricerca delle migliori offerte, considerando anche che tra i costi di una seconda casa va annoverata anche l’Imu.

Per andare a vedere cosa sia più conveniente tra un mutuo a tasso fisso e uno a tasso variabile, non resta quindi che affidarsi ai comparatori e valutare quali sono le migliori offerte proposte sul mercato, sia per l’una sia per l’altra tipologia.

Mutuo seconda casa 2020: le offerte a tasso fisso

Immaginiamo che vogliamo aprire un mutuo per l’acquisto di una seconda casa al mare dal valore di 200.000 euro, per cui chiediamo un finanziamento del valore di 100.000 euro da ripagare in 15 anni. Il profilo tipo è quello di un lavoratore dipendente con uno stipendio mensile di 2.400 euro al mese.

Tra le migliori proposte di mutuo a tasso fisso, concorde con MutuiOnline, spicca quella di Credem. Qui abbiamo un tasso fisso allo 0,35% e TAEG 0,96%, con spese di istruttoria da 1.200 euro e costo della perizia fissato a 280 euro, per una rata mensile ammontante a 570,35 euro.

Mutui liquidità 2020: come funzionano e caratteristiche principali

Mutuo seconda casa 2020: le offerte a tasso variabile

Mutando la tipologia di tasso (variabile), la situazione non sembra cambiare di molto. In questo caso la migliore offerta è quella proposta da Unicredit. Qui troviamo un tasso variabile allo 0,38% (Euribor 3M + 0,80%) e TAEG 0,80%, con spese di istruttoria a 500 euro e costo perizia a 250 euro, per una rata mensile di 571,63 euro.

Le differenze tra mutuo a tasso fisso e mutuo a tasso varabile non sono così importanti neppure se aumentassimo il numero degli anni (da 15 a 20), ma l’indice sintetitco di costo risulta essere sempre più inferiore nel tasso variabile piuttosto che nel tasso fisso.

Mutui casa 100%: quando richiederlo e requisiti d’accesso 2020

Tasso misto: le proposte di febbraio 2020

Chiudiamo infine con le offerte di un mutuo a tasso misto: per febbraio 2020 la proposta migliore formulata dal simulatore è quella di Credem, che prevede un tasso variabile dello 0,33% (Euribor 3M + 0,75%) e TAEG 0,98%, con 1.200 euro di istruttoria e 280 euro di perizia, per una rata mensile il cui importo arriva a 569,50 euro.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →