Referendum 29 marzo 2020 verso il rinvio per Coronavirus: quando si vota

Pubblicato il 4 Marzo 2020 alle 14:12
Aggiornato il: 25 Marzo 2020 alle 23:39
Autore: Daniele Sforza

Anche il referendum 29 marzo 2020 potrebbe subire un rinvio a causa dell’emergenza coronavirus: ecco quali potrebbero essere le nuove date.

Referendum 29 marzo 2020 verso rinvio per coronavirus
Referendum 29 marzo 2020 verso il rinvio per Coronavirus: quando si vota

Oltre al Vinitaly 2020 e a molti altri eventi, il Coronavirus potrebbe determinare il rinvio anche del referendum del 29 marzo 2020, giorno in cui gli italiani saranno chiamati alle urne per decidere sul taglio dei parlamentari. La notizia non ha nulla di ufficiale, ma a breve si saprà se il rinvio ci sarà o meno. Quel che trapela da Palazzo Chigi è che si attenderà fino all’ultimo giorno per decidere e tutto dipenderà dalla situazione sanitaria del momento. Se l’ipotesi divenisse realtà, allora si potrebbe pensare anche all’accorpamento – nello stesso giorno – delle elezioni regionali e comunali.

Referendum 29 marzo 2020 rinviato? Le nuove possibili date

Il referendum confermativo del 29 marzo sul taglio dei parlamentari potrebbe quindi essere rinviato a maggio, più precisamente alla domenica 17 o due settimane più tardi, domenica 31. In quel giorno potrebbero esserci anche le elezioni regionali di Toscana, Campania, Liguria, Marche, Puglia e Veneto, così come le elezioni comunali di Venezia, Trento, Bolzano, Macerata, Matera, Chieti, Arezzo, Agrigento, Reggio Calabria, Mantova. Un accorpamento che assicurerebbe un risparmio di oltre 300 milioni di euro ed è anche per questa ragione che il governo potrebbe provare a persuadere i diretti interessati a fare un unico election day.

Referendum 29 marzo 2020 verso il rinvio? Ecco i motivi

I motivi del rinvio del referendum consistono nel poter consentire di promulgare la campagna informativa sul referendum anche in quel nord attualmente bloccato dall’emergenza coronavirus. La decisione ufficiale potrebbe arrivare a breve. O entro la fine di questa settimana oppure, più probabilmente, entro la prossima settimana, anche perché ci sarà un punto più chiaro relativo all’epidemia.

Il rinvio del referendum determinerebbe quasi automaticamente l’accorpamento delle altre elezioni. Ma non tutti sono d’accordo su questo unico grande election day, poiché le ragioni del referendum si sovrapporrebbero a quelle delle elezioni regionali e comunali, e quindi prettamente politiche, e si andrebbe perciò a perdere il senso e il significato del referendum confermativo, che rischierebbe così di avere un mero valore elettorale.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →
Per commentare su questo argomento clicca qui!