Coronavirus Lombardia, ultime notizie: morti, contagiati e guariti al 30/3

Pubblicato il 30 Marzo 2020 alle 09:48 Autore: Alessandro Faggiano

Coronavirus Lombardia, ultime notizie: morti, contagiati e guariti al 30/3. La Regione guidata da Fontana si avvicina al picco di casi attivi.

coronavirus in lombardia dati aggiornati al 30 marzo
Coronavirus Lombardia, ultime notizie: morti, contagiati e guariti al 30/3

Coronavirus Lombardia – La lotta all’epidemia continua e dopo circa tre settimane dall’imposizione della zona rossa in Lombardia, il numero dei nuovi contagi giornalieri cala sempre di più. Un dato che fa ben sperare, nonostante vada rimarcato che, finora, in Lombardia sono morte più di 6.000 persone per o con COVID-19.

Nella giornata di ieri, 29 marzo 2020, ci siamo avvicinati ulteriormente al picco di contagi, che sembra ormai imminente. Il tasso di riproduttività del virus è arrivato quasi a uno (Ro=1). Ciò significa che a breve il numero di casi attivi comincerà a scendere. Il numero di casi attivi cresce di appena 883 unità (su 25.392 casi attivi). Circa 13.000 persone sono ricoverate in terapia intensiva (1.328) e sub-intensiva (11.613). Molti ospedali hanno raggiunto la saturazione. Pertanto anche il non-incremento dei ricoveri potrebbe essere dettato, purtroppo, dalla mancanza di posti letto.

Clicca qui per i principali dati e statistiche sull’emergenza da covid-19 in Italia

Quasi 13.000 ospedalizzati in Lombardia per covid-19

Di seguito, la tabella della Protezione Civile sulla situazione in Lombardia, con i dati aggiornati alle ore 17:00 del 29 marzo.

Ricoverati con sintomi11.613
Terapia intensiva1.328
Totale ospedalizzati12.941
Isolamento domiciliare12.451
Attualmente positivi25.392
Nuovi attualmente positivi883
Dimessi guariti (in attesa conferma ISS)9.255
Deceduti6.360
Casi Totali41.007
Tamponi107.398

Il coronavirus in Lombardia: la situazione provincia per provincia

Di seguito vi mostriamo il numero di contagi totali (includendo casi attivi e non attivi) provincia per provincia e la rispettiva variazione in percentuale. L’epicentro dell’epidemia in Italia. L’attenzione è concentrata sulle province di Bergamo, Milano e Brescia. Proprio la capitale finanziaria d’Italia potrebbe superare, in giornata, i numeri ufficiali di Bergamo. Chiaramente rimangono dati indicativi, che servono a farsi una idea della situazione complessiva e che vanno letti come tendenza nella stima della curva epidemiologica. Nel lodigiano sembra che la situazione sia ormai sotto controllo: il numero di casi attivi si mantiene stabile e potrebbe essere proprio la prima provincia italiana a uscire dall’emergenza coronavirus. Ricordiamo che proprio nel lodigiano è stato riscontrato il primo focolaio di SARS-Cov-2 su suolo italiano.

Como1.014+12,29%
Sondrio422+8,76%
Monza Brianza2.265+8,58%
Milano8.329+7,02%
Varese812+5,73%
Pavia1.974+5,17%
Lecco1.381+4,94%
Mantova1.550+4,45%
Brescia8.013+4,36%
Cremona3.762+4,36%
Bergamo8.527+2,13%
Lodi2.057+1,38%

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Alessandro Faggiano

Caporedattore di Termometro Sportivo e Termometro Quotidiano. Analista politico e politologo. Laureato in Relazioni Internazionali presso l'Università degli studi di Salerno e con un master in analisi politica conseguito presso l'Universidad Complutense de Madrid (UCM).
Tutti gli articoli di Alessandro Faggiano →