Decreto cura Italia 2020: circolari attuative Inps online, il comunicato

Pubblicato il 30 Marzo 2020 alle 15:54 Autore: Daniele Sforza

A proposito del Decreto Cura Italia, l’Inps ha comunicato che sono state pubblicate online le circolari attuative relative ad alcune misure.

Decreto Cura Italia 2020 circolari attuative Inps
Decreto cura Italia 2020: circolari attuative Inps online, il comunicato

Con un comunicato stampa pubblicato oggi, lunedì 30 marzo 2020, l’Inps ha avvisato i cittadini che sono state pubblicate online le circolari operative per l’attuazione di alcune misure governative a sostegno dei lavoratori, delle famiglie e delle imprese previste dal Decreto Cura Italia. Più precisamente si tratta della circolare n. 44/2020, della circolare n. 45/2020 e della n. 47/2020.

Decreto Cura Italia 2020: la circolare Inps n. 47/2020 in sintesi

Quest’ultima, in particolare, riguarda le indicazioni operative per l’accesso semplificato al trattamento ordinario di Cassa Integrazione Guadagni per le aziende, nonché per l’accesso all’assegno ordinario e alla Cig in deroga, con causale COVID-19 nazionale.

Per la Cassa integrazione guadagni ordinari e l’assegno ordinario non bisognerà dimostrare la non imputabilità e la temporaneità dell’evento, né comunicare la data di ripresa della regolare attività. Per la concessione non sarà richiesta alcuna relazione tecnica, mentre per l’assegno ordinario, non sarà richiesto di compilare la scheda causale. La durata massima per la CIGO e l’assegno ordinario è di 9 settimane, per periodi compresi tra il 23 febbraio e il 31 agosto 2020. I lavoratori per i quali si chiede la prestazione dovranno essere dipendenti con decorrenza dalla data del 23 febbraio 2020.

Il pagamento si può effettuare tramite le usuali modalità e nel caso di pagamento diretto della prestazione non sarà richiesta alcuna motivazione specifica.

L’Inps informa che, con riferimento ai datori di lavoro del settore privato che non hanno possibilità di accedere agli strumenti ordinari di cassa integrazione, si prevede che le Regioni e le Province autonome possano riconoscere trattamenti di Cassa integrazione salariale in deroga, per il periodo di sospensione del rapporto di lavoro e per la durata massima di nove settimane. Per quanto riguarda le aziende plurilocalizzate che non possono accedere neppure loro agli strumenti ordinari di cassa integrazione e che hanno unità produttive che si trovano in 5 o più Regioni, la domanda di Cigd deve essere autorizzata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Decreto Cura Italia: la circolare Inps n. 45/2020 in sintesi

In merito alla circolare n. 45/2020, l’Inps fornisce informazioni sulla richiesta del congedo di 15 giorni riconosciuto ai genitori per il periodo di chiusura delle scuole, da parte dei lavoratori dipendenti privati, iscritti alla Gestione separata e dei lavoratori autonomi. I dipendenti del settore pubblico potranno fruire del congedo presentando domanda direttamente alla propria Amministrazione di appartenenza. Per i caregiver che assistono un familiare disabile e per i lavoratori affetti da disabilità si prevede anche l’incremento dei giorni di permesso retribuito (12 giornate supplementari oltre ai 3 giorni già previsti ordinariamente). Per ulteriori informazioni sul tema, vi rimandiamo a questo articolo.  

Decreto Cura Italia: circolare Inps n. 44/2020, cosa contiene

Alternativamente al congedo, oggetto della succitata circolare, i lavoratori dipendenti genitori possono richiedere il bonus baby-sitting, oggetto della circolare Inps n. 44/2020. Sintetizzando, il beneficio può essere richiesto dai lavoratori del settore privato, dagli iscritti alla Gestione Separata e dai lavoratori autonomi e può arrivare fino a 600 euro. Il bonus è previsto anche per i lavoratori pubblici impegnati nel settore sanitario pubblico e privato accreditato e per il personale addetto alla sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per esigenze connesse all’emergenza epidemiologica, nella misura massima di 1.000 euro. Il beneficio potrà essere erogato tramite il Libretto Famiglia. La domanda potrà essere presentata tramite le seguenti modalità:

  • Online, tramite l’apposito servizio telematico seguendo il percorso: Servizi online – Servizi per il cittadino – Domanda di prestazioni a sostegno del reddito – Bonus servizi di baby-sitting. La domanda può essere fatta anche entrando nel portale tramite SPID, Carta d’Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi.
  • Contact Center, chiamando lo 803 164 (da fisso) o lo 06 164 164 (da mobile).
  • Patronati, tramite i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.  

Dove leggere le circolari attuative Inps

I testi integrali delle tre circolari sopraccitate sono consultabili sul sito dell’Inps seguendo il percorso: Inps Comunica – Atti – Circolari – Messaggi e Normativa.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →