Coronavirus ultime notizie: Tocilizumab efficace nel 77% dei casi. I dati

Pubblicato il 22 Aprile 2020 alle 09:12 Autore: Daniele Sforza

Coronavirus ultime notizie: sono stati resi noti i primi dati sui risultati derivanti dall’utilizzo del farmaco anti-artrite Tocilizumab.

Coronavirus ultime notizie Tocilizumab
Coronavirus ultime notizie: Tocilizumab efficace nel 77% dei casi. I dati

Coronavirus ultime notizie: per attendere l’efficacia dell’utilizzo di un farmaco e gli esiti positivi di un trattamento è necessario attendere un po’ di tempo per elaborare i dati e valutarne l’efficienza. Nelle prime settimane dell’emergenza Coronavirus in Italia si era parlato di un farmaco antiartrite il cui trattamento risultava funzionale e che corrispondeva al nome di Tocilizumab. Ebbene, stando a quanto riportato dal team di ricerca dell’Università di Brescia, che ha sondato i risultati derivanti dal trattamento su un campione di 100 pazienti affetti da Covid-19 presso l’Asst degli Spedali Civili di Brescia, le risposte sembrano incoraggianti, in quanto il 77% dei pazienti trattati hanno registrato miglioramenti o stabilizzazioni delle condizioni respiratorie. Lo studio è stato effettuato su un campione record perché segue un’altra ricerca effettuata in Cina, ma su un numero di pazienti ben esiguo (20), sempre in seguito al trattamento dei primi due pazienti all’ospedale Cotugno di Napoli.

Coronavirus ultime notizie: cos’è il Tocilizumab e a cosa serve

I risultati della ricerca saranno pubblicati sulla rivista Autoimmunity Reviews nel mese di luglio. Come spiega l’Università, lo studio ha lo scopo di dimostrare “che la polmonite Covid-19 con sindrome da distress respiratorio acuto è caratterizzata da una sindrome iperinfiammatoria e sostiene l’ipotesi che la risposta al Tocilizumab si associ a un significativo miglioramento clinico”. Si ricorda che il farmaco in questione è un farmaco utilizzato per trattare le superinfiammazioni che emergono in patologie quali l’artrite reumatoide e ovviamente non potrebbe essere definita la cura contro il Covid-19, ma solo un trattamento efficace per migliorare le condizioni dei pazienti affetti dal virus.

Coronavirus ultime notizie: il Tocilizumab sperimentato su 100 pazienti, ecco i risultati

Nicola Latronico dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione 2 racconta a Repubblica che sul campione di 100 pazienti, 43 di questi erano ricoverati in terapia intensiva, mentre gli altri 57 erano fuori per indisponibilità di letti. Di questi 57 il 65% (37 persone) hanno mostrato miglioramenti e sospeso la ventilazione non invasiva, mentre 7 sono rimasti stabili e 13 persone hanno subito un peggioramento (10 persone sono morte e 3 pazienti sono stati ricoverati in terapia intensiva). Dei 47 già in terapia intensiva si è visto un miglioramento nel 74% del campione, la stabilizzazione condizioni nel 2%, mentre il restante 25% è deceduto. La stabilizzazione complessiva è stata del 77%, con 61 pazienti che hanno registrato un’importante riduzione delle lesioni polmonari e 15 pazienti che sono stati dimessi. Tutti i pazienti a cui è stato sottoposto il trattamento, al momento dello stesso mostravano livelli considerevolmente elevati di proteina C reattiva, ferritina, D-Dimero e trigliceridi, tutti elementi che erano segno di una sindrome iper-infiammatoria in corso.

Nuovo studio sul farmaco anti-artrite in corso

Il campione di 100 pazienti, tuttavia, è ancora esiguo, sebbene abbia dimostrato risultati significativi e incoraggianti nel vedere migliorare le condizioni di 3 pazienti su 4. Per un’ulteriore conferma è preferibile attendere un altro studio condotto dall’Agenzia Italiana del Farmaco basato su un campione ben più ampio, formato da 330 pazienti, che è ancora in corso e di cui si attendono prossimamente i risultati.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →