Graduatoria Personale Ata: dove controllarla e come funziona

Pubblicato il 12 Maggio 2020 alle 11:51
Aggiornato il: 19 Maggio 2020 alle 13:29
Autore: Daniele Sforza

Dove controllare la graduatoria del personale Ata e come funziona: ecco tutte le informazioni utili da sapere per i diretti interessati.

Graduatoria personale Ata dove controllarla
Graduatoria Personale Ata: dove controllarla e come funziona

Dove controllare la graduatoria del personale Ata e come funziona esattamente l’immissione? Come ben saprete, nell’intero comparto scolastico lavorano diverse figure professionali, non solo i docenti, che rientrano nel ruolo del personale Ata. Possono essere ausiliari, collaboratori, personale tecnico. Insomma, tutte quelle figure non strettamente correlate con le mansioni didattiche. Far parte del personale Ata resta tra i maggiori auspici di molti italiani, anche se diventarlo è un percorso lungo e laborioso che può iniziare con delle supplenze, ma soprattutto può durare molto a lungo prima di diventare definitivo.

Personale Ata: cosa e quante sono le graduatorie

Per diventare un componente del personale Ata il primo passo da compiere è quello di iscriversi presso specifiche graduatorie, che seguono un preciso ordine di convocazione (I fascia, II fascia, III fascia). Nella graduatorie di prima fascia, a livello provinciale, sono inclusi tutti quei candidati che hanno un’esperienza di servizio di almeno 2 anni come Ata nelle scuole. La graduatoria più “bassa”, ovvero quella dalla quale si inizia, è quella di terza fascia: qui si viene immessi partecipando ai bandi di concorso indetti dal Miur. Generalmente queste graduatorie hanno una cadenza triennale e sono pubblicate in forma provvisoria nella fase iniziale al fine di dare il tempo necessario per il monitoraggio e la valutazione dei dati inseriti e dei punteggi assegnati ai candidati e dunque i possibili consequenziali ricorsi. Una volta terminato il giro dei ricorsi, la graduatoria diventa definitiva.

Graduatorie personale Ata: come controllarle

Per verificare la propria posizione, il candidato deve accedere all’elenco provinciale nel quale ha effettuato l’iscrizione. Qui potrà verificare il suo inserimento e posizionamento in graduatoria, il punteggio assegnato e che tutto sia corretto. In caso contrario potrà sempre sporgere un reclamo, rispettando la tempistica dei 10 giorni dalla data di pubblicazione in graduatoria. Trascorso questo lasso di tempo le graduatorie diventeranno definitive.

Le graduatorie provvisorie di terza fascia del personale Ata sono pubblicate nello stesso momento dall’intero complesso degli istituti scolastici della provincia di riferimento. Per controllare le graduatorie sarà sufficiente accedere al sito dell’istituto scolastico. Qui si potrà visionare la propria graduatoria di riferimento e controllare che tutto sia corretto, compresi posizionamento e punteggio. Quindi sarà possibile accedere all’area riservata del Miur tramite proprie credenziali e verificare la posizione.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →