Sondaggi elettorali Demopolis: reddito emergenza piace al 68% degli italiani

Pubblicato il 14 Maggio 2020 alle 09:46 Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi elettorali Demopolis, la paura degli italiani per la diffusione del Coronavirus rimane ancora alta. Crescono le preoccupazioni economiche

sondaggi elettorali demopolis, sondaggi politici demopolis
Sondaggi elettorali Demopolis: reddito emergenza piace al 68% degli italiani

La paura degli italiani per la diffusione del coronavirus resta molto alta e ora, al timore per la propria salute, si aggiunge la preoccupazione per le conseguenze economiche che la pandemia avrà sulle finanze personali e sul futuro del Paese. È quanto rilevano i sondaggi elettorali Demopolis in un’indagine realizzata per Tg3 Linea Notte. Rispetto al 29 marzo, la percentuale di chi teme il rischio contagio è leggermente scesa dal 78% al 72% mentre è salita dal 56% al 65% la preoccupazione per le conseguenze economiche dell’emergenza Covid-19 e dal 44% al 53% la paura per l’impoverimento delle famiglie sempre a causa della pandemia.

preoccupazione covid-19
Fonte: Demopolis

Dopo un lungo tira e molla, ieri il governo ha varato il decreto Rilancio. Tra le misure inserite c’è anche il reddito di emergenza, un aiuto economico da 400 a 800 euro che l’Inps erogherà a quelle famiglie finora escluse dai sussidi. Secondo i sondaggi elettorali Demopolis, il provvedimento in questione piace al 68% degli italiani mentre viene giudicato negativamente dal 19%.

reddito emergenza
Fonte: Demopolis

Un’altra decisione presa dal governo riguarda le scuole che riapriranno i battenti solo a settembre. Anche questa scelta viene approvata dalla maggioranza dei cittadini (78%) mentre il 20% la considera sbagliata. I più favorevoli sono gli abitanti del Centro Sud (90%).

scuole riapertura
Fonte: Demopolis

Infine, i sondaggi elettorali Demopolis hanno rilevato per Otto e Mezzo le intenzioni di voto degli italiani. La Lega è il partito che ha perso più consensi nei giorni del coronavirus. Dal 9 marzo ad oggi, il Carroccio è passato dal 31% al 26%. Nello stesso tempo il Pd è salito al 21% e il Movimento 5 Stelle passato dal 14,5% al 16%. Bene anche Fratelli d’Italia cresciuta del 2,2% al 14,2%. Forza Italia è sondata al 6% mentre La Sinistra ha superato Italia Viva (3,5% contro 3%).

sondaggi elettorali demopolis, intenzioni voto
Fonte: Demopolis

Nel periodo preso in esame, è salita vertiginosamente la fiducia degli italiani nel premier Conte che oggi si attesta al 56%. “Molto netta nel caso di Conte – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – appare oggi la polarizzazione politica nel giudizio degli intervistati: il Premier è apprezzato da quasi il 90% degli elettori del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico; i giudizi positivi nei suoi confronti si riducono invece al 6-7% tra chi oggi vota Lega o Fratelli d’Italia”.

sondaggi elettorali demopolis, fiducia conte
Fonte: Demopolis
sondaggi elettorali demopolis, fiducia conte partiti
Fonte: Demopolis

Sondaggi elettorali Demopolis: nota metodologica

L’indagine è stata realizzata dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, per la Rai su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne il 28-29/4/2020. Supervisione della rilevazione demoscopica di Marco E. Tabacchi. Coordinamento di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.
L’indagine sulle intenzioni di voto, invece, è stata realizzata su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne il 12-13/5/2020 per Otto e Mezzo.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →