Riduzione multe e coronavirus, saltano i 30 giorni di tempo

Pubblicato il 22 Maggio 2020 alle 12:50
Aggiornato il: 25 Maggio 2020 alle 15:01
Autore: Daniele Sforza

Riduzione multe per l’emergenza coronavirus: saltano ormai i 30 giorni di tempo per pagare l’ammenda ridotta. Gli aggiornamenti.

Portafoglio
Riduzione multe e coronavirus, saltano i 30 giorni di tempo

Riduzione multe – I tempi per pagare le multe con importo ridotto erano stati allungati a 30 giorni a causa dell’emergenza coronavirus, rispetto ai 5 originari. Ora che l’Italia è entrata nel vivo della fase 2, che molte attività hanno riaperto e che le strade hanno ripreso a essere trafficate, insomma, ora che si sta tornando lentamente alla normalità, i giorni per pagare le ammende ridotte sono tornati a essere quelli di prima: 5. I 30 giorni di tempo erano stati introdotti per far fronte alle difficoltà dovute alla quarantena imposta dal coronavirus. La tempistica ulteriore riguardava sia per le violazioni del Codice della Strada, sia per l’inosservanza delle norme introdotte dai DPCM varati negli ultimi mesi. L’importo della multa si poteva pagare con il 30% di sconto sull’importo attribuito, per l’appunto entro 30 giorni. Adesso questa soglia di tempo allungata non è più vigente e non è stata prorogata.

Riduzione multe e coronavirus: addio a 30 giorni per pagare l’importo ridotto

La mancata proroga è arrivata con il Decreto Legge n. 34 del 19 maggio 2020. Nell’articolo 46 del testo ufficiale, infatti, è incluso la modifica relativa alla possibilità di pagare le multe con lo sconto entro 30 giorni, senza però aggiungere una eventuale proroga. Questo significa che a partire da lunedì 1° giugno 2020 si dovrà tornare a pagare le multe con lo sconto entro e non oltre 5 giorni. Il 31 maggio 2020 sarà l’ultimo giorno in cui sarà possibile mettersi in regola con le multe che abbiamo ricevuto entro gli ultimi 30 giorni e fruire dello sconto dovuto.

Restano però alcune perplessità e interrogativi. Come riporta Vincenzo Borgomeo su Repubblica, infatti, “in questo periodo, pur essendo gli italiani sempre in casa, i postini non hanno mai suonato alle porte e lasciate le notifiche dove capitava, costringendo quindi i cittadini a lunghe file agli uffici postali”. I tempi per pagare le multe con importo scontato entro la data prevista si riducono dunque ulteriormente: c’è ancora una settimana di tempo per approfittarne, dopodiché si tornerà agli originali 5 giorni per poter utilizzare lo sconto e pagare un importo ridotto rispetto a quello sancito dalla sanzione.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →