Esame patente 2020: pratica e teoria, cosa cambia col coronavirus

Pubblicato il 23 Maggio 2020 alle 10:00
Aggiornato il: 30 Maggio 2020 alle 18:54
Autore: Guglielmo Sano

Il Ministero dei Trasporti ha dettato delle rigide linee guida per quanto riguarda lo svolgimento dell’esame patente 2020

Esame patente 2020
Esame patente 2020: pratica e teoria, cosa cambia col coronavirus

Esame patente 2020: dal 20 maggio le autoscuole sono tornate pienamente operative. Per quanto riguarda lo svolgimento della prova pratica e di quella teorica, il Ministero dei Trasporti ha dettato delle rigide linee guida.

Esame patente: come si svolgerà l’esame teorico

A partire dal 20 maggio è stata data la possibilità di ripartire anche alle autoscuole: il Ministero dei Trasporti ha fissato le regole da seguire seguire per quanto riguarda lo svolgimento dell’Esame patente 2020. Innanzitutto, si dovrà limitare la capienza delle aule: quindi, ogni candidato dovrà avere a disposizione un’area di 4 metri quadri. In alternativa, si possono installare delle schermature in plexiglass su 3 lati della postazione d’esame: in tal caso lo spazio per ciascun candidato si riduce a 3 metri quadri. Dopo ogni sessione d’esame è fondamentale sanificare monitor, scrivanie, maniglie e bagni. Inoltre, andranno predisposti diversi percorsi per entrata e uscita dei candidati e bisognerà sfalsare l’orario di inizio dei test se si svolgono più sessioni d’esame così da evitare assembramenti. Infine, l’esito della prova andrà pubblicato online, nello specifico, sul Portale dell’Automobilista.  

Riduzione multe e coronavirus, saltano i 30 giorni di tempo

Come si svolgerà l’esame pratico

Le regole per quanto attiene la prova pratica dell’Esame patente 2020 cambiano a seconda del tipo di veicolo. Detto ciò, esaminatore e istruttore o accompagnatore dovranno sempre indossare mascherina e guanti: lo stesso obbligo è fatto salvo anche per il candidato se condividerà con questi ultimi l’abitacolo (patente B, patente D e patente C per veicoli con due file di sedili). Ogni 15 minuti si dovrà procedere all’igienizzazione dei veicoli e al ricambio dell’aria: dunque, anche la prova stessa dovrà interrompersi oltre il quarto d’ora ed eventualmente proseguire una volta effettuate le suddette operazioni di sanificazione.   

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →