Coronavirus ultime notizie: morti, contagiati e guariti del 28 maggio 2020

Pubblicato il 29 Maggio 2020 alle 08:47
Aggiornato il: 24 Giugno 2020 alle 23:13
Autore: Daniele Sforza

Coronavirus ultime notizie: ecco il bollettino dei morti, dei casi positivi e delle persone guarite aggiornato al 28 maggio 2020.

Coronavirus ultime notizie: supermulte per mascherina in arrivo, ecco dove
Coronavirus ultime notizie: morti, contagiati e guariti del 28 maggio 2020

Coronavirus ultime notizie: il bollettino della Protezione Civile diffuso nella giornata di ieri, giovedì 28 maggio 2020, era molto atteso alla pari di quello di oggi, venerdì 29 maggio. Due giornate decisive per capire cosa si potrà fare a partire da mercoledì 3 giugno, in particolar modo per quel che concerne gli spostamenti tra le Regioni. Non arrivano buone notizie dalla Lombardia, per la quale potrebbero essere studiate delle soluzioni collaterali, senza optare dunque per una riapertura dei confini regionali indiscriminata. Andiamo a vedere intanto i dati diffusi ieri dalla Protezione Civile.

Coronavirus ultime notizie: uno sguardo veloce agli ultimi dati

I dati più interessanti e significativi di questi ultimi giorni sono sotto gli occhi di tutti: i ricoveri in terapia intensiva calano, le guarigioni sono più lunghe. Le persone positive che restano in isolamento domiciliare o ricoverate in ospedale ci mettono molto a guarire: ci sono persone che sono malate da tempo e che non riescono a sfuggire all’infezione che si presenta con una febbre alternata. Intanto, da ieri il numero delle persone in terapia intensiva è sceso sotto quota 500, mentre i casi attualmente positivi scendono sotto la soglia dei 50 mila. Anche le vittime calano rispetto alle 24 ore precedenti e tornano a due cifre (70), ma la cattiva notizia è che torna a crescere il numero dei casi positivi, riscontrati anche grazie a un numero record di tamponi.

La Lombardia detiene il primato dei tamponi positivi registrati ieri (382 su 593, il 64,4% del totale), seguita da Emilia Romagna (74), Piemonte (58), Lazio (21), Liguria (16), Veneto (12). Zero contagi, invece, in quattro regioni: Umbria, Basilicata, Calabria e Sardegna. Zero vittime otto regioni: Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Umbria, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Vaccino Covid-19 Oxford e Israele: differenze e quando potrebbe arrivare

Coronavirus ultime notizie: il bollettino del 28 maggio 2020

Il numero totale dei casi positivi in Italia ha raggiunto quota 231.732. Nella giornata di ieri si sono registrati 593 nuovi casi, 9 in più della giornata precedente, mentre gli attualmente positivi calano di 2.980 unità (contro i 1.976 della giornata precedente). Le persone ricoverate attualmente in terapia intensiva sono attualmente 489 (-16 rispetto alle ultime 24 ore), mentre le persone ricoverate con sintomi si riducono di 350 unità, arrivando a 7.379. Infine sono 40.118 le persone ricoverate in isolamento domiciliare, con un decremento di 2.614 unità. Il dato delle vittime, come anticipato, torna a due cifre: 70 i morti conteggiati ieri, contro i 117 del giorno precedente. In totale i decessi in Italia per coronavirus hanno raggiunto quota 33.142 unità. Continuano ad aumentare i guariti: +3.503 (contro i 2.443 guariti del giorno prima), per un totale di 150.604.

Si attesta a un valore medio dello 0,8% il rapporto tra tamponi effettuati e casi positivi riscontrati (1 malato ogni 128 tamponi ieri, quando sono stati fatti 75.893 tamponi). Stabile anche la media risultante dal rapporto tra i casi positivi e i test: 1 su 67, ovvero l’1,5% (su un totale di 39.838 casi testati). Ricordiamo infatti che nel numero totale dei tamponi rientrano anche le persone che sono già state testate e che devono effettuare un secondo tampone per confermare la guarigione oppure per altre ragioni.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →