Rigatoni panna zucchine e funghi

Pubblicato il 19 Giugno 2020 alle 09:32 Autore: Carlo Gaiano

I rigatoni panna zucchine e funghi sono un primo piatto veramente delizioso, soprattutto per i più piccoli. La preparazione è rapida e molto semplice

Rigatoni panna zucchine e funghi
Rigatoni panna zucchine e funghi

I rigatoni panna zucchine e funghi sono un primo piatto veramente delizioso, soprattutto per i più piccoli. La preparazione è rapida e molto semplice, ma il gusto è veramente assicurato. Vediamo insieme la ricetta.

Rigatoni panna zucchine e funghi

Ingredienti

  • 320 g di rigatoni
  • 220 g di zucchine
  • 180 g di funghi champignon (peso già puliti)
  • 1 cipollotto o 1/2 cipolla grande
  • 100 ml di panna da cucina
  • Sale fino q.b.
  • 2-3 cucchiai di olio evo
  • Peperoncino piccante (facoltativo)

Pasta fagioli e patate

La preparazione del piatto

Per preparare i rigatoni panna zucchine e funghi per prima cosa mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua dove andrete a cuocere la pasta non appena l’acqua arriva ad ebollizione. Intanto lavate e tagliate finemente le zucchine, poi lavate e tagliate anche i funghi champignon (se utilizzate quelli surgelati o quelli già tagliati del supermercato potete saltare questo passaggio). 

Ora prepariamo il soffritto: tagliate finemente la cipolla e mettete in una padella un filo di olio extravergine di oliva. Quando l’olio si sarà scaldato aggiungete la cipolla e fatela rosolare, poi mettete anche i funghi e le zucchine e lasciate cuocere. 

Intanto se l’acqua bolle mettete il sale e i rigatoni, poi quando mancherà qualche minuto rispetto al tempo di cottura indicato sulla confezione scolate la pasta e aggiungetela al condimento nella padella. Girate bene e fate insaporire la pasta con i funghi e le zucchine. A questo punto spegnete la fiamma e aggiungete la panna, mescolate ancora per rendere il condimento omogeneo, se è necessario aggiungete dell’acqua di cottura per amalgamare oppure un filo di latte se preferite.

I rigatoni sono pronti per essere serviti nei piatti, oppure se lo gradite potete aspettare che si raffreddino qualche minuto prima di mangiarli. Comunque vedrete che non vi pentirete di questa ricetta, il successo è garantito. Buon appetito, ci vediamo alla prossima ricetta. 

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it