Sondaggi politici Demos&Pi: l’incertezza regna tra gli italiani

Pubblicato il 23 Luglio 2020 alle 09:30 Autore: Andrea Turco

Secondo i sondaggi politici Demos&Pi, nel Nord Est, il primo sentimento associato al futuro è l’incertezza (34%) in crescita di 12% rispetto al 2010

sondaggi politici demos, sondaggi elettorali demos
Sondaggi politici Demos& Pi: l’incertezza regna tra gli italiani

Incertezza, paura e sconforto. La pandemia non ha lasciato dietro di sè solo una lunga scia di morti ma ha anche cambiato lo stato d’animo degli italiani. In negativo. Basta dare un’occhiata ai dati raccolti dai sondaggi politici Demos& Pi per l’Osservatorio sul Nord Est per rendersene conto. In una delle zone più colpite dal coronavirus, il primo sentimento associato al futuro è l’incertezza (34%) in crescita di 12 punti percentuali rispetto a dieci anni fa, quando il Paese era piombato in un’altra crisi, allora squisitamente economica. Al secondo posto c’è la speranza (30%), in caduta libera rispetto al 2010 (-17%). Crescono “paura” (dal 6% al 10%) e sconforto (dal 2% al 6%). Scendono “opportunità (dal 9% all’8%) ed entusiasmo (dal 7% al 4%). Fa capolino la rabbia (5%) mentre chiudono “impazienza (2%) e indifferenza (2%). Come spiega Demos& Pi nella sua analisi “una pandemia mondiale, un lock-down prolungato e il cambio di abitudini indotto dal diffondersi del Covid-19 probabilmente bastano e avanzano a spiegare perché il futuro sia segnato da tanta incertezza”.

Fa specie notare come la “speranza”, un sentimento spesso associato ai giovani, sia invece ad appannaggio delle classi più anziane: dagli adulti (40%) agli over 65% (37%). È invece l’incertezza ad annidarsi tra gli under 25 (41%) e le persone di età centrale (39-40%), soprattutto professionisti, studenti, disoccupati e casalinghe.

Quello che unisce però tutte le fasce d’età è la paura del futuro: “sono soprattutto gli operai (16%), insieme a lavoratori autonomi e disoccupati (14%) a riconoscersi in questo sentimento” conclude Demos& Pi.

sondaggi politici demos
Fonte: DemosΠ

Sondaggi politici Demos& Pi: nota metodologica

L’Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto tra il 6 e l’8 maggio 2020 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI, CAMI, CAWI da Demetra. Il campione, di 1005 persone (rifiuti/sostituzioni: 4967), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 18 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per provincia (distinguendo tra comuni capoluogo e non), sesso e fasce d’età (margine massimo di errore 3.09% con CAWI) ed è stato ponderato, oltre che per le variabili di campionamento, in base al titolo di studio.
I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all’unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100.
I dati fino a febbraio 2019 fanno riferimento ad una popolazione di 15 anni e più.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →