Esondazione Seveso Milano: danni, treni bloccati e cos’è successo

Pubblicato il 24 Luglio 2020 alle 13:04 Autore: Guglielmo Sano

Esondazione Seveso: una cosiddetta bomba d’acqua ha colpito Milano nelle prime ore del mattino di oggi. Problemi anche nel resto della Lombardia

Temporale
Esondazione Seveso Milano: danni, treni bloccati e cos’è successo

Esondazione Seveso: una cosiddetta bomba d’acqua ha colpito Milano nelle prime ore del mattino di oggi 24 luglio 2020. I maggiori danni causati dal forte (ma tutt’altro che eccezionale) temporale soprattutto nella zona a nord del capoluogo lombardo, tra Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo.

Esondazione Seveso: “bomba d’acqua” su Milano

Una vera e propria bomba d’acqua quella che si è abbattuta su Milano all’alba di oggi venerdì 24 luglio 2020. Il forte temporale cominciato intorno alle 5 ha colpito in particolar modo la zona a nord del Capoluogo lombardo, quella tra Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo: grossi problemi sulle strade tra viale Zara, Viale Sarca e in tutta l’area Niguarda. Il fenomeno eccezionale ha provocato inoltre l’innalzamento dei livelli del Seveso e del Lambro: i due fiumi si sono alzati di tre metri in appena mezz’ora, ha precisato l’assessore alla Mobilità del Comune di Milano Marco Granelli.

I soccorsi dei Vigili del Fuoco

Facile immaginare la mole di lavoro per i Vigili del Fuoco: chiamati per più di una cinquantina di interventi; soccorsi molti automobilisti rimasti bloccati in sottopassaggi allagati, diverse le richieste d’aiuto provenienti da persone rimaste bloccate all’interno degli ascensori. Nel frattempo, però, è stata ripristinata la corrente elettrica dove era saltata e sembra che anche i mezzi di trasporti pubblici abbiano ricominciato a circolare seppur con difficoltà: chiusa la fermata M5 Marche. Pare che sia ripresa la circolazione presso le stazioni di Milano Bovisa e Cadorna, rimasta bloccata per oltre due ore in mattinata.

Oro al Serio: le attività dell’aeroporto proseguono regolarmente

Esondazione Seveso – le problematiche legate al forte temporale, d’altra parte, non hanno riguardato solo il milanese ma anche diverse zone del varesotto e del comasco. Da Bergamo, invece, sono stati segnalati degli allagamenti all’esterno dell’aeroporto di Oro al Serio che hanno causato dei danni anche alla copertura e all’interno dei terminal. D’altra parte, l’attività dello scalo bergamasco si continua a svolgere regolarmente.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →