Obbligo mascherine all’aperto e di quarantena: dove bisogna rispettarlo

Pubblicato il 13 Agosto 2020 alle 13:43
Aggiornato il: 23 Agosto 2020 alle 14:27
Autore: Guglielmo Sano

Obbligo mascherine all’aperto: la regione Puglia irrigidisce le norme anti-contagio imponendo anche la quarantena per chi torna da Spagna, Malta e Grecia

Obbligo mascherine all’aperto e di quarantena: dove bisogna rispettarlo
Obbligo mascherine all’aperto e di quarantena: dove bisogna rispettarlo

Obbligo mascherine all’aperto ma sempre e solo se non è possibile osservare il distanziamento personale di sicurezza: la regione Puglia irrigidisce le norme anti-contagio imponendo anche la quarantena per chi torna da Spagna, Malta e Grecia.

Obbligo mascherine all’aperto in Puglia (senza distanziamento)

Obbligo di indossare la mascherina all’aperto se non è possibile rispettare il distanziamento personale di sicurezza: la nuova disposizione imposta dalla Regione Puglia è valida da oggi giovedì 13 agosto 2020. Il timore delle autorità locali naturalmente è che, visto l’afflusso di turisti dovuto alla stagione estiva, anche in alcuni luoghi all’aperto – discoteche comprese (sulla pista da ballo la distanza di sicurezza sale a 2 metri) – potrebbe venir a mancare la distanza di sicurezza di almeno un metro o comunque potrebbe non essere possibile mantenerla con continuità. All’obbligo non saranno soggetti i bambini al di sotto di sei anni e i disabili con patologie non compatibili con l’uso di protezione per le vie respiratorie.

Quarantena per chi rientra da Grecia, Malta e Spagna

Obbligo mascherine all’aperto: prima dell’ordinanza dedicata all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale ovunque non sia possibile rispettare il distanziamento personale di sicurezza, il governatore pugliese Michele Emiliano ne aveva emanato un’altra con cui imponeva, a partire da ieri mercoledì 12 agosto 2020, ai residenti sul territorio regionale di ritorno da Grecia, Malta e Spagna di mettersi in isolamento fiduciario per 14 giorni. La misura è stata varata a seguito dei diversi casi di cittadini risultati positivi al Covid dopo un viaggio nei tre suddetti paesi. “I pugliesi che rientrano da Grecia, Spagna e Malta devono autosegnalarsi. Dopodiché l’Asl li contatterà per effettuare volontariamente il tampone, se l’esito sarà negativo non sarà più obbligatorio restare in isolamento” ha fornito ulteriori indicazioni in merito alla decisione Vito Montanaro, diretto del dipartimento Salute della Regione Puglia.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →