Coronavirus ultime notizie: calo contagi, ma attenzione alle ricadute

Pubblicato il 25 Agosto 2020 alle 08:00 Autore: Daniele Sforza

Coronavirus ultime notizie: il bollettino aggiornato al 24 agosto registra un calo dei contagi, mentre è confermato che il virus può colpire due volte.

Coronavirus ultime notizie calo contagi
Coronavirus ultime notizie: calo contagi, ma attenzione alle ricadute

Coronavirus ultime notizie: c’è una buona notizia e una cattiva notizia. La buona è che calano i contagi nel nostro Paese rispetto agli ultimi giorni (ma anche a fronte di un calo considerevole di tamponi effettuati), la cattiva è che il virus può colpire due volte la stessa persona. Andiamo con ordine e iniziamo dal bollettino diffuso dalla Protezione Civile con i dati aggiornati a lunedì 24 agosto 2020.

Coronavirus ultime notizie: calano i contagi, ma con meno tamponi effettuati

Calano i nuovi casi positivi di coronavirus in Italia rispetto alle ultime giornate. I nuovi positivi sono infatti 953, mentre quattro sono le vittime (totale: 35.441). Un’ottima notizia arriva dalle terapie intensive: nonostante l’incremento dei casi negli ultimi giorni, calano di 4 unità i ricoveri nelle terapie intensive, raggiungendo quota 65 in totale. Male invece il dato sui ricoveri con sintomi negli altri reparti ospedalieri (+74, 1.045 in totale). Calano i guariti: 192 contro i 267 di ieri. Il totale dei guariti da inizio pandemia arriva a 205.662 unità. Rispetto alla giornata di ieri, c’è tuttavia da precisare, sono stati effettuati circa 21 mila tamponi in meno (45.905 contro i 67.371 delle 24 ore precedenti). Il totale dei casi positivi da Covid-19 in Italia raggiunge quota 260.298 unità. Le regioni che registrano più casi attuali sono Lazio (146), Emilia Romagna, Campania e Veneto (116) e Lombardia (110). In tre regioni si registrano zero casi: Valle d’Aosta, Molise e Basilicata. I casi attualmente positivi nel nostro Paese sono 19.195 (+757).

Il virus può colpire due volte la stessa persona

Il Sars-CoV-2 può colpire due volte la stessa persona, a distanza di pochi mesi. Lo riferisce l’Ansa, che riporta il primo caso opportunamente documentato di nuovo contagio da coronavirus, dopo i risultati conseguiti dall’Università di Hong Kong sul soggetto, un 33enne in buona salute, colpito dal coronavirus per due volte a distanza di quattro mesi. L’uomo sarebbe stato colpito da due ceppi diversi del virus. La prima volta fu a fine marzo, quando l’uomo ebbe dei lievi sintomi (tosse, febbre e mal di gola) per la durata di 3 giorni. Secondo tampone positivo a Ferragosto, di rientro da un viaggio in Spagna, completamente asintomatico. “La reinfezione può avvenire pochi mesi dopo la guarigione dalla prima infezione”, affermano i ricercatori. “I nostri risultati suggeriscono che Sars-CoV-2 può persistere nella popolazione come altri coronavirus umani del comune raffreddore, anche se i pazienti hanno acquisito l’immunità attraverso un’infezione di tipo naturale”. Alla luce di questi dati potrebbe essere utile prendere in considerazione il vaccino anche per chi ha già avuto il coronavirus.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →