Legge 104: agevolazioni fiscali auto agosto 2020, la guida aggiornata

Pubblicato il 26 Agosto 2020 alle 09:15 Autore: Daniele Sforza

In merito alla Legge 104 l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida sulle agevolazioni fiscali, in particolare nel settore auto.

Legge 104 agevolazioni fiscali auto
Legge 104: agevolazioni fiscali auto agosto 2020, la guida aggiornata

In materia di Legge 104 l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la guida sulle agevolazioni fiscali previste per chi è titolare della 104 e tra queste molte sono dedicate al settore auto. Il documento aggiornato di recente consiste in 40 pagine dove trovano spazio anche altre agevolazioni, come ad esempio le spese sanitarie e le detrazioni per i figli a carico. Si tratta insomma di una guida completa ed esaustiva aggiornata al momento attuale finalizzata all’ottenimento di agevolazioni e detrazioni fiscali.

Legge 104 e agevolazioni fiscali auto: cosa spetta e a chi

Le agevolazioni fiscali relative al settore auto per i titolari di legge 104 restano confermate come in origine. Per tali persone, infatti, spetta quanto segue:

  • Detrazione Irpef 19% sulle spese sostenute per l’acquisto dei veicoli;
  • Iva agevolata 4% sull’acquisto;
  • Esenzione bollo auto;
  • Esenzione imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

Tali agevolazioni spettano ai soggetti non vedenti e sordi, oltre che ai disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento, alle persone disabili con grave limitazione della capacità di deambulare o affetti da pluriamputazioni e ai disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Naturalmente l’agevolazione è riconosciuta solo ed esclusivamente se il mezzo acquistato è a uso esclusivo o preminente delle persone disabili.

I documenti da presentare

Per i soggetti disabili con ridotte o impedite capacità motorie vige l’obbligo di adattamento tecnico del veicolo. Per tutti gli altri è necessario presentare i seguenti documenti:

  • Certificazione che attesti la condizione di disabilità:
    • Non vedente o sordo: certificato rilasciato da commissione medica pubblica che attesti la condizione;
    • Disabile psichico e mentale: verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla Commissione medica dell’Asl da cui risulti che il soggetto si trova in situazione di handicap grave derivante da disabilità psichica; certificato di attribuzione dell’indennità di accompagnamento emesso dalla Commissione preposta;
    • Disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione, o pluriamputati: verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla Commissione medica dell’Asl da cui risulti la situazione di handicap grave derivante da patologie che determinano una limitazione permanente della deambulazione.
  • Dichiarazione sostitutiva di atto notorio: utile solo per fruire dell’agevolazione dell’Iva al 4% sull’acquisto auto. Nella dichiarazione sarà necessario attestare che nei 4 anni precedenti alla data di acquisto non è stato acquistato alcun analogo veicolo agevolato. Per l’acquisto entro il quadriennio è necessario consegnare il certificato di cancellazione rilasciato dal PRA.
  • Fotocopia ultima dichiarazione dei redditi (o autocertificazione).

La guida in pdf

Per ulteriori informazioni si rimanda alla guida sulle agevolazioni fiscali per persone con disabilità aggiornata ad agosto 2020 e pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Potrete consultarla cliccando direttamente qui.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Daniele Sforza

Romano, classe 1985. Dal 2006 scrivo per riviste, per poi orientarmi sulla redazione di testi pubblicitari per siti aziendali. Quindi lavoro come redattore SEO per alcune testate online, specializzandomi in temi quali lavoro, previdenza e attualità.
Tutti gli articoli di Daniele Sforza →