Referendum 2020: fac-simile scheda, come si vota e documenti utili

Pubblicato il 22 Settembre 2020 alle 05:00 Autore: Guglielmo Sano
Referendum 2020: fac-simile scheda, come si vota e documenti utili

Referendum 2020: fac-simile scheda, come si vota e documenti utili

Referendum 2020: non solo regionali e amministrative, il 20 e il 21 settembre italiani chiamati alle urne per esprimersi sul taglio dei parlamentari varato dal Parlamento. Non è previsto il quorum: vince il fronte che incassa più voti. Ecco come è fatta la scheda elettorale.

Referendum 2020: il fac-simile della scheda elettorale

Referendum 2020: la scheda elettorale sarà di colore celeste, una scelta che ha determinato – per evitare confusione – il cambio di colore per la scheda delle elezioni regionali (tradizionalmente verde), naturalmente, in alcune delle regioni dove si voterà anche per eleggere il Governatore. Il quesito che campeggerà sulla scheda elettorale relativa alla consultazione popolare sul taglio dei parlamentari è riportato di seguito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.240 del 12 ottobre 2019?“. Sostanzialmente, la modifica costituzionale varata dal Parlamento prevede la riduzione della rappresentanza parlamentare a 400 deputati e 200 senatori.  

Referendum 2020: fac-simile scheda, come si vota e documenti utili

Non occorre raggiungere il quorum

L’elettore dovrà apporre un segno o sulla casella del Sì o su quella del No: quello del 20 e 21 settembre è un referendum confermativo, a differenza di quanto previsto in caso di referendum abrogativo (in quell’evenienza si viene chiamati a esprimersi sull’eliminazione di una legge) non serve il raggiungimento del quorum (in pratica, non importa se partecipa o meno la maggioranza degli aventi diritto di voto). Dunque, l’esito referendario è valido indipendentemente dalla percentuale di partecipazione degli elettori: se il Sì prende anche solo un voto in più del No passa la riforma della Costituzione per come votata dal Parlamento, viceversa, tale riforma non passa se per il No si schiera anche solo un elettore in più rispetto al Sì.

Documenti utili e mascherina

Referendum 2020: al seggio bisognerà portare con sé un documento di identità valido (anche la patente va bene) e la propria tessera elettorale (almeno uno dei 18 spazi riservati a timbri deve essere vuoto). Al seggio si potrà accedere solo indossando la mascherina a coprire naso e bocca: l’elettore può abbassarla solo al momento del riconoscimento da parte del Presidente di seggio.

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →