Contributi Inps gratis: ecco a chi spettano 2 anni e come averli

Pubblicato il 14 Ottobre 2020 alle 14:36 Autore: Guglielmo Sano
Campo coltivato

Contributi Inps gratis: ecco a chi spettano 2 anni e come averli

È possibile ottenere fino a 2 anni di contributi Inps gratis per alcune categorie di lavoratori che rispettano determinati requisiti. Ecco a chi è rivolta questa particolare e conveniente agevolazione.

A chi spettano 2 anni di contributi Inps gratis?

Per rispondere alla domanda bisogna prendere in considerazione una circolare dell’Inps risalente a inizio giugno 2020. Nel documento si precisa come con la Legge di Bilancio per l’anno in corso sia stato previsto un incentivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali: quest’ultimo consiste sostanzialmente in due anni di contributi Inps gratis. In pratica, questa ben definita categoria di lavoratori è esonerata dal versamento di 24 anni di contributi all’Inps pur continuando a beneficiare della copertura ai fini della maturazione dei requisiti per andare in pensione a determinate condizioni.

Chi può accedere allo sconto contributivo?

Per poter usufruire di due anni di contributi Inps gratis, è fondamentale però che coltivatori diretti e imprenditori agricoli abbiamo iniziato una nuova attività tra il primo gennaio e il 31 dicembre 2020. In più, gli stessi potenziali beneficiari non devono aver compiuto 40 anni di età alla data di inizio della suddetta nuova attività imprenditoriale.

Cosa rientra nell’esonero e come si fa domanda

Da precisare che non rientrano nell’agevolazione il contributo di maternità e il contributo Inail mentre nei 2 anni di contributi Inps gratis rientra la quota per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti oltre al contributo addizionale. La domanda di fruizione dell’esonero deve essere inviata all’Inps esclusivamente per via telematica seguendo il percorso riportato qui: Cassetto previdenziale – Comunicazione bidirezionale – Invio comunicazione – modello “Esonero contributivo nuovi Cd e Iap anno 2020 (Cd/Iap2020)”. La richiesta va inoltrata entro 120 giorni dalla data di comunicazione dell’inizio attività (chi ha già avviato l’impresa ha al massimo 210 giorni di tempo per presentare istanza).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →