Contatto con positivo: regole per ridurre i rischi in famiglia e a casa

Pubblicato il 24 Ottobre 2020 alle 08:00 Autore: Guglielmo Sano

In caso di contatto con positivo è necessario seguire alcune regole ma anche in famiglia e in casa è sempre meglio essere prudenti

Coronavirus ultime notizie: terapie intensive, contagi e morti della settimana

Contatto con positivo: regole per ridurre i rischi in famiglia e a casa

In caso di contatto con positivo al nuovo coronavirus è necessario seguire alcune regole fondamentali ma anche in famiglia e in casa è sempre meglio essere prudenti. Il Prof. Carlo Signorelli, docente di Igiene e Sanità pubblica a Parma e Milano, in diverse interviste ha precisato quali sono i comportamenti più utili in questo senso.

Contatto con positivo o meno: le precauzioni sono fondamentali

In caso di contatto con positivo ma anche in assenza di contagiati è bene seguire una serie di comportamenti ben precisi per ridurre il rischio di contrarre il Covid. In generale, mascherina, metro di distanza e lavaggio delle mani sono i punti su cui deve basarsi ogni “strategia” personale anti-contagio ma anche quando si sta in famiglia, a casa, potrebbe essere fondamentale prendere alcune precauzioni. D’altronde, lo ha ricordato poco tempo fa il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, l’80% circa dei contagi registrati complessivamente in Italia avviene proprio in ambito domestico.

Come si riducono i rischi a casa e in famiglia?

In diverse interviste il Prof. Carlo Signorelli ha stilato una lista delle precauzioni che è possibile prendere in famiglia e in casa per ridurre il rischio contagio, contatto con positivo o meno.

  • Evitare lo scambio di oggetti, soprattutto, delle posate ma anche dei vestiti
  • Lavarsi le mani spesso e, in particolare, quando si rientra in casa
  • Lavare bene e di frequente le superfici di bagno e cucina con prodotti leggermente alcolici o comunque igienizzanti
  • Limitare i contatti stretti (baci, abbracci etc…) con persone fragili (i nonni anziani, per esempio)
  • Tossire e starnutire in un fazzoletto si può fare, è ovvio, ma poi quest’ultimo bisogna buttarlo via subito e non appoggiarlo in giro
  • Levarsi le scarpe prima di entrare in casa e riporre vestiti e cappotti utilizzati all’esterno (anche se non è determinante in ottica anti-contagio è sempre una buona norma igienica)
  • Evitare se possibile l’ascensore o comunque prenderlo da soli

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →