Sondaggi elettorali Demos&Pi: effetto Covid, cala la fiducia nel governo

Pubblicato il 30 Ottobre 2020 alle 12:15 Autore: Andrea Turco
sondaggio, sondaggi politici demos, sondaggi elettorali demos

Sondaggi elettorali Demos&Pi: effetto Covid, cala la fiducia nel governo

Il virus penalizza il governo. E’ quanto si evince dai sondaggi elettorali Demos&Pi per La Repubblica. Secondo la rilevazione, il consenso dell’esecutivo giallo rosso è crollato di sedici punti dall’inizio dell’emergenza. A marzo 2020 il gradimento del governo Conte toccava vette altissime (71%). Adesso siamo al 55%, due punti in meno rispetto ad agosto. E il trend negativo pare destinato a continuare vista l’insofferenza verso le nuove restrizioni imposte dall’ultimo Dpcm. Basta guardare i dati per capire che il vento è cambiato. Nonostante l’87% dichiari di essere molto e abbastanza preoccupato per il coronavirus, la percentuale di giudizi positivi sulle nuove misure di contenimento del Covid è più bassa rispetto a quella della prima ondata avvenuta in primavera. A marzo, le misure del lockdown venivano approvate dalla quasi totalità della popolazione (94%) mentre il piano di apertura di aprile veniva apprezzato dal 64%. Ora l’annuncio di nuove chiusure trova il favore del 54% dei cittadini mentre i contrari sono più di quattro italiani su dieci.

sondaggi elettorali demos, provvedimenti covid19
Fonte: Demos&Pi

Il momento è delicato e la maggioranza degli italiani non se la sente di puntare il dito contro chi manifesta contro le misure anti contagio contenute nell’ultimo Dpcm. Il 6% considera queste proteste giuste e necessarie mentre il 43% le ritiene comprensibili ma sbagliate vista la gravità del momento. Per il 50% sono invece sbagliate e inaccettabili.

sondaggi elettorali demos, governo
Fonte: Demos&Pi

L’aumento dei contagi e le nuove restrizioni, intaccano anche il gradimento del premier Conte che scende di due punti rispetto ad agosto attestandosi al 58%. Il capo del governo viene così raggiunto dal governatore del Veneto Luca Zaia.

I sondaggi elettorali Demos&Pi hanno rilevato anche le intenzioni di voto nazionali. Come Ixè, anche l’istituto diretto da Ilvo Diamanti vede una Lega in difficoltà. Rispetto ad agosto, il Carroccio perde l’1,5% di consenso e scende al 23%. Si avvicina il Pd che guadagna quasi un punto portandosi al 21,5%. La crescita più forte la registra Fratelli d’Italia che supera il Movimento 5 Stelle (in calo al 15,7%) e sale al 16,2%. Pochi movimenti per gli altri partiti. Forza Italia è data al 7,3%, La Sinistra è in leggera flessione al 3,3% mentre Italia Viva è sondata al 2,6% davanti a +Europa (2,3%) e Azione (2,4%). Gli altri partiti sono sondati tutti insieme al 5,7%.

sondaggi elettorali demos, intenzioni voto
Fonte: Demos&Pi

Sondaggi elettorali Demos&Pi: nota metodologica

Il sondaggio è stato realizzato da Demos & Pi per La Repubblica. La rilevazione è stata condotta nei giorni 26 – 28 ottobre 2020 da Demetra con metodo mixed mode (Cati – Cami – Cawi). Il campione nazionale intervistato (N=1.017, rifiuti/sostituzioni/inviti: 8.865) è rappresentativo per i caratteri socio-demografici e la distribuzione territoriale della popolazione italiana di età superiore ai 18 anni (margine di errore 3.1%).

Segui Termometro Politico su Google News

Hai suggerimenti o correzioni da proporre?
Scrivici a
redazione@termometropolitico.it

Per commentare su questo argomento clicca qui!

L'autore: Andrea Turco

Classe 1986, dopo alcune esperienze presso le redazioni di Radio Italia, Libero Quotidiano e OmniMilano approda a Termometro Politico.. Dal gennaio 2014 collabora con il portale d'informazione Smartweek. Su Twitter è @andreaturcomi
Tutti gli articoli di Andrea Turco →