Prenotazione vaccini: partono quelle per gli over 40. Cosa ha detto Figliuolo

Pubblicato il 13 Maggio 2021 alle 10:11 Autore: Guglielmo Sano
Prenotazione vaccini: partono quelle per gli over 40. Cosa ha detto Figliuolo

Prenotazione vaccini: partono quelle per gli over 40. Cosa ha detto Figliuolo

Prenotazione vaccini: al via anche quelle per gli italiani che hanno più di 40 anni. Ad annunciarlo direttamente il Commissario all’Emergenza Figliuolo. Il Generale ha anche fornito una data per la partenza del nuovo step alle regioni. Ecco come si procederà.

Prenotazione vaccini: partono quelle per gli over 40

Prenotazione vaccini: al via anche quelle per gli italiani che hanno più di 40 anni. Ad annunciarlo è stato direttamente il Commissario all’emergenza Figliuolo. Il Generale ha inviato una lettera ai Governatori: la nuova fase della campagna vaccinale – che coinvolgerà le persone nate fino al 1981 – può partire dal 17 maggio. “Si dà facoltà alle Regioni e Province Autonome di avviare prenotazioni dal prossimo 17 maggio anche per i cittadini over 40, ovvero fino ai nati nel 1981 – le parole di Figliuolo.

“Si raccomanda l’assoluta necessità di continuare a mantenere particolare attenzione per i soggetti fragili, classi di età over 60, cittadini che presentano comorbilità, fino a garantirne la massima copertura” continua il Generale nello stesso documento. Dunque, in base a uno schema consolidato, l’estensione a una nuova fascia d’età prevede anche la priorità per i soggetti più “vulnerabili”.

Presto coinvolti anche medici di base e farmacisti

Prenotazione vaccini: l’ampliamento alla fascia degli over 40 è atteso come un passaggio molto delicato nello sviluppo della campagna vaccinale. Chiaramente la questione che tiene col fiato sospeso è l’approvvigionamento dei composti: sul tema è intervenuto sempre Figliuolo che ha confermato come, solo a maggio, siano in arrivo circa 20 milioni di dosi (3 milioni arriveranno già entro questa settimana).

Intanto si prepara un’altra svolta per quanto riguarda il programma di immunizzazione. Con l’ampliamento delle prenotazioni vaccini agli italiani più giovani dovrebbe scattare entro giugno il coinvolgimento di medici di base e farmacisti nelle somministrazioni. La regione Lazio ha già fissato l’inizio di questa fase per fine maggio: il canale potrà essere sfruttato dagli under 50 e dovrebbe essere prevista l’inoculazione dei composti Astrazeneca e Johnson&Johnson (monodose). In teoria, in Molise i medici di medicina generale possono vaccinare i loro pazienti over 60 – esclusivamente con Johnson&Johnson – dal 10 maggio: d’altra parte, non si ha notizia rispetto all’avvio dell’operazione.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →