Estate 2021: l’epidemia torna a correre in Europa. Verso nuove restrizioni

Pubblicato il 7 Luglio 2021 alle 10:13 Autore: Guglielmo Sano
Estate 2021: l’epidemia torna a correre in Europa. Verso nuove restrizioni

Estate 2021: l’epidemia torna a correre in Europa. Verso nuove restrizioni

Estate 2021: i nuovi contagi salgono più del previsto in molti stati europei, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) chiede maggiore cautela sulla rimozione delle restrizioni anti-contagio. Sull’inversione del trend epidemiologico pesa la diffusione della Variante Delta.

Estate 2021: l’epidemia torna a correre in Europa

Estate 2021: tornano a crescere i contagi in 9 paesi del vecchio continente dopo diverse settimane di curva discendente, si tratta di Belgio, Danimarca, Finlandia, Grecia, Irlanda, Norvegia, Portogallo, Spagna e Regno Unito. A lanciare l’allarme è stato il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc): in alcuni paesi, come il Belgio o la Spagna, i nuovi positivi sono il doppio rispetto a quanto previsto delle stime. Il trend discendente degli ultimi tempi si inverte e, di conseguenza, tornano le restrizioni anti-contagio (anche se in scala rispetto ai lockdown generalizzati messi in campo negli scorsi mesi).

Per esempio, in Spagna (previsti circa 22mila casi tra fine giugno e inizio luglio, alla fine sono più di 51mila) chiudono i locali notturni in Catalogna, la regione con la situazione più complicata, per partecipare agli eventi all’aperto (limite di partecipanti fissato a massimo 500) bisognerà aver completato il ciclo vaccinale. Altro caso quello del Portogallo (dai 500 casi giornalieri registrati in primavera si è passati agli oltre 1.500 di fine giugno) viene ripristinato il coprifuoco dalle 5 alle 23 in molte città tra cui Lisbona, Oporto e Braga. In Norvegia la preoccupazione relativa a una quarta ondata ha portato allo slittamento della revoca (totale) delle restrizioni anti-contagio fino a fine luglio se non a inizio agosto.

Pesa la diffusione della Variante Delta

Estate 2021: a preoccupare i governi europei e non solo la diffusione della Variante Delta, ormai prossima a soppiantare la variante Alpha come dominante in Europa. La mutazione del Sars Cov 2 sta facendo avanzare l’epidemia soprattutto tra i più giovani: in Grecia, per esempio, l’età media dei contagiati è ora di 27 anni (la metà dei nuovi casi in terra ellenica riguarda under 30). Il coronavirus batte un colpo, tuttavia, è sempre l’Ecdc a sottolinearlo, per fortuna, non sembrano aumentare più del previsto i decessi così come i ricoveri in terapia intensiva.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →