Zona Gialla: verso il cambiamento dei parametri. La conferma di Speranza

Pubblicato il 19 Luglio 2021 alle 09:54 Autore: Guglielmo Sano
Zona Gialla: verso il cambiamento dei parametri. La conferma di Speranza

Zona Gialla: verso il cambiamento dei parametri. La conferma di Speranza

Diverse regioni italiane rischiano di passare dalla zona bianca alla zona gialla a causa di una nuova impennata di contagi dovuta alla circolazione delle mutazioni del Sars Cov 2 e della variante Delta in particolare. Dal Governo Draghi, d’altra parte, si valuta la modifica dei parametri in base ai quali si assegnano i colori: visto l’aumento della quota di vaccinati si dovrebbe dare maggiore peso al numero di ricoveri piuttosto che a quello dei nuovi positivi.

Zona Gialla: nei prossimi giorni il nuovo Dl Covid

Potrebbe arrivare già nel corso di questa settimana il nuovo DL Covid, nel provvedimento troverà spazio con tutta probabilità non solo l’estensione all’impiego del green pass ma anche il nuovo sistema di parametri per l’assegnazione dei colori delle regioni. L’accelerazione da parte del Governo Draghi per evitare che diversi territori passino dalla zona bianca alla zona gialla a causa di una nuova impennata dei contagi (che sta portando l’incidenza dei nuovi positivi oltre quota 50 ogni 100mila abitanti, fattore principale per il passaggio in giallo).

In generale, dall’esecutivo si ritiene che la percentuale di popolazione vaccinata abbia ormai superato la soglia di sicurezza: chi viene vaccinato, in generale, sviluppa forme non gravi del Covid in caso di contagio (comunque più difficile, molto più difficile, per via dell’immunizzazione). Dunque, si può valutare il cambiamento del sistema dando maggiore peso ai ricoveri: a quel punto tornerebbero in lockdown soltanto quelle regioni dove le strutture sanitarie rischiano di andare in sovraccarico.

Arriva la conferma del Ministro Speranza

Ancora pochi i dettagli su come potrebbero cambiare i parametri per l’assegnazione dei colori, quindi, di zona gialla, arancione e rossa e relative restrizioni. Detto ciò, è arrivata – seppur tra le righe – un’importante conferma sulla prossima modifica al regolamento. A darla è stato lo stesso Ministro della Salute Speranza durante il suo ultimo intervento al Consiglio dell’Ue: “in una fase caratterizzata da un livello importante di vaccinazione è ragionevole che nei cambi di colore e nelle conseguenti misure di contenimento pesi di più il tasso di ospedalizzazione rispetto agli altri indicatori”.

Segui Termometro Politico su Google News

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →