Reddito di cittadinanza, pagamento ottobre: qual è la data della ricarica?

Pubblicato il 4 Ottobre 2021 alle 13:34 Autore: Claudio Garau
pensioni ultime notizie date pagamento 2021

Reddito di cittadinanza, pagamento ottobre: qual è la data della ricarica?

Negli ultimi anni il reddito di cittadinanza ha sempre diviso formazioni politiche e opinione pubblica, e ciò anche in tempi di pandemia. Nato come sussidio contro la povertà, la disuguaglianza e l’esclusione sociale, non ha convinto tutti e c’è chi punta il dito contro il consistente esborso di denaro pubblico legato all’introduzione e mantenimento di questo contributo economico a favore di chi è disoccupato.

Ma, nonostante le tensioni e i malumori persistenti, il reddito di cittadinanza è ancora attivo. In molti – specialmente coloro che riceveranno la mensilità la prima volta – potrebbero allora domandarsi qual è la data del pagamento di ottobre? Vediamolo di seguito.

Reddito di cittadinanza, pagamento mensilità ottobre: ecco quando

Nel mese di ottobre giungerà il pagamento sulla carta RdC, rivolto ai percettori del sussidio in oggetto. Com’è nella prassi, la ricarica di questo mese sarà il 27 ottobre, ma attenzione: questa data non varrà per tutti. Infatti, per gli aventi diritto che otterranno il sussidio da parte dello Stato per la prima volta, infatti, la data di accredito è a partire dal 15 ottobre.

In altre parole, solo coloro che aspettano la prima mensilità del sussidio reddito di cittadinanza dovranno fare riferimento ai giorni di metà ottobre; coloro che hanno già incassato precedenti mensilità dovranno attendere la fine del mese. Ci riferiamo alle persone che ricevono il il versamento del sussidio, dal secondo fino al diciottesimo.

Invece, dal 15 ottobre, per chi si gioverà del primo pagamento, avverrà anche la consegna della carta RdC, ossia una speciale Postapay su cui materialmente è accreditata la somma.

RdC Green pass, sussidio con il certificato: la provocatoria proposta del Codacons

Decadenza RdC: cosa fare?

Per legge, il sussidio reddito di cittadinanza è assegnato per un periodo massimo di 18 mesi: perciò come comportarsi se la diciottesima mensilità è in arrivo a ottobre? Cosa fare dopo? Ebbene, l’interessato deve sapere che può presentare domanda di rinnovo all’Inps, previa sospensione dell’erogazione del sussidio per un mese.

In buona sostanza, se le condizioni di bisogno economico continuano a sussistere, a partire dal mese posteriore a quello della scadenza, l’interessato può fare una nuova ed ulteriore richiesta di sussidio.

Ricordiamo infine che per ottenere il reddito di cittadinanza si può fare domanda, con accesso alla sezione ad hoc del sito Inps con Spid, Cie o Cns. Ma attenzione: può altresì essere domandato sul sito del Ministero del Lavoro www.redditodicittadinanza.gov.it o anche presso l’ufficio postale dopo il 6 di ogni mese e, pure con il servizio offerto da Caf e patronati. Per gli interessati, insomma, le opportunità di scelta non mancano.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →