Bonus mobili 2022: cambio tetto di spesa confermato al Senato

Pubblicato il 29 Dicembre 2021 alle 12:31 Autore: Claudio Garau
Superbonus Isee: salta il tetto massimo per villette? Accordo in vista

Bonus mobili 2022: cambio tetto di spesa confermato al Senato

La legge di Bilancio è stata approvata dal Senato pochi giorni fa, ossia lo scorso 23 dicembre. A Palazzo Madama l’ok al maxiemendamento presentato dall’Esecutivo con 215 voti favorevoli, solo 16 contrari e nessun astenuto. Ma entro la fine dell’anno, occorre l’approvazione definitiva del testo della manovra. Ciò al fine di evitare quel che in gergo è chiamato ‘esercizio provvisorio’. Proprio in queste ore il Governo ha infatti posto la questione di fiducia alla Camera.

Della manovra preme ricordare che è stato confermato il cd. bonus mobili, vale a dire un incentivo, che sussiste soltanto laddove sia stato attivato anche il bonus ristrutturazioni, e che permette di far valere detrazioni fiscali per le spese legate all’acquisto di arredi ed elettrodomestici. E’ stato trovato un compromesso anche sul limite massimo di spesa detraibile. 

Bonus mobili 2022: tetto spesa detraibile a 10mila euro 

Lo abbiamo appena accennato: con riferimento a questa agevolazione il tetto massimo di spesa è stato modificato. Il prossimo anno infatti scenderà dagli attuali 16mila euro ad un massimo di 10mila euro. Sono state le forze politiche della maggioranza a trovare un punto di equilibrio proprio su questo elemento, dopo varie settimane di incontri e mediazioni. 

Vero è che in una bozza anteriore rispetto alla versione della manovra, poi approvata in Senato, il tetto del bonus mobili era stato fatto calare a 5 mila euro. Di seguito, nel maxiemendamento approvato nei giorni scorsi a Palazzo Madama, è stato innalzato a 10 mila (ma sempre sotto il limite 2021).  

Attenzione a questo dettaglio: in base al testo definitivo, il limite di spesa detraibile pari a 10 mila euro sarà valido soltanto per il 2022. Per quanto attiene al 2023 e 2024, c’è la conferma del limite a 5mila. Mentre nessuna novità per l’aliquota di detrazione, che sarà sempre corrispondente al 50%.

Bonus 2022: vi saranno incentivi per il settore auto?

Bonus mobili 2022: ancora pochi giorni per sfruttare l’attuale limite 

Alla luce di quanto detto finora, coloro i quali hanno i requisiti per usufruire del bonus mobili e intendono farlo, avranno tempo fino a fine anno per fare gli acquisti inclusi nella normativa e per poter così contare ancora sul maggior tetto di spesa. Per il 2021 è fissato – come detto – a quota 16 mila euro ma è destinato a scendere dal primo gennaio. 

Da rimarcare che il bonus mobili è comunque correlato – per espressa disposizione normativa – ad una ristrutturazione edilizia. Ciò significa che un requisito imprescindibile per conseguire l’agevolazione è che nel 2022 gli acquisti di mobili ed elettrodomestici siano compiuti in relazione a lavori di recupero del patrimonio edilizio cominciati quest’anno. 

Concludendo, ricordiamo che per usufruire del bonus mobili, i pagamenti devono essere effettuati con bonifico, carta di debito o di credito, onde favorire la lotta all’evasione fiscale. 

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →