Bonus 2022 psicologo: arriva la petizione per reintrodurlo. I dettagli

Pubblicato il 11 Gennaio 2022 alle 12:33 Autore: Claudio Garau
Vaccino dopo guarigione Covid: basta una sola dose? La circolare

In queste ultime settimane, tra i vari bonus che compongono un assai eterogeneo quadro di aiuti e agevolazioni, in parte confermate per il 2022 e in parte archiviate, si è parlato altresì del cd. bonus 2022 psicologo. Le ultime notizie ci indicano che il Governo ha bocciato l’emendamento in materia, ma c’è chi non ci sta: infatti sono già scattate petizioni e proteste. Che cosa ci aspetta nei prossimi tempi su questo fronte?

Bonus 2022 psicologo: che cos’è in concreto 

E’ stata finora una delle misure più attese da molti genitori, ma non solo, perché potrebbe di fatto costituire un concreto sostegno per tutti coloro che patiscono degli effetti a lungo termine, causati dal clima di restrizioni da pandemia. Il bonus psicologo consiste di fatto in un contributo mirato a potersi rivolgere a uno specialista, in mancanza di una diagnosi per disturbi specifici di tipo psicologico.

Un emendamento alla legge di Bilancio 2022 prevedeva uno stanziamento per il cosiddetto ‘Fondo salute mentale’, predisposto dal ministero della Salute con una dotazione tra i 10 e i 20 milioni di euro per il 2022, anche se in origine ne erano stati previsti 50. Ma, come accennato, il Governo ha recentemente bocciato l’emendamento.

Il Fondo avrebbe lo scopo di agevolare l’accesso ai servizi di psicoterapia di base, in particolare quelli collegati alla prevenzione e risoluzione di disagi, prima che subentri una diagnosi di vera e propria di disturbi mentali. Il bonus 2022 psicologo andrebbe dunque a fornire un supporto economico, per combattere – attraverso l‘aiuto di uno psicologo – situazioni di ansia, stress, malessere o depressione (non intesa come patologico), legate alla pandemia.

Incentivo terme 2022, arriva la proroga?

Bonus 2022 psicologo: ecco la petizione per reintrodurlo

La reazione al no del Governo è stata immediata e netta: sono già circa 200mila le firme raccolte su Change.org. Coneesse di fatto i firmatari chiedono a gran voce due bonus 2022 psicologo:  

  • uno iniziale da 150 euro una tantum slegato dall’Isee; 
  • uno più corposo e di valore crescente, ossia 1.600 euro annui per Isee da 0 a 15mila; 800 euro annui per Isee da 15mila a 50mila; 400 euro annui per Isee da 50mila a 90mila.  

Si tratta di una iniziativa che si fonda su dati oggettivi: i disturbi psicologici sono aumentati in modo considerevole con la pandemia, e non riguardano solo i più giovani. Una situazione che ha prodotto il così alto numero di firme, per controbattere al no del Governo ad una proposta, arrivata dal Parlamento e voluta all’unanimità da tutti partiti, di immettere un “Bonus Psicologo” nella legge di Bilancio 2022

D’altronde, crescono le richieste di aiuto di chi avrebbe bisogno di un sostegno per la salute mentale ma non può permetterselo, dal punto di vista economico. Fabrizio Starace, Presidente Siep (Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica) ha peraltro rimarcato che: “Servono investimenti strutturali nel pubblico: l’Italia è fanalino di coda per fondi e personale”. Vedremo dunque se la raccolta firme avrà davvero il concreto effetto di reintrodurre il bonus psicologo per il 2022. 

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU GOOGLE NEWS

Scrivici a redazione@termometropolitico.it

L'autore: Claudio Garau

Laureato in Legge presso l'Università degli Studi di Genova e con un background nel settore legale di vari enti e realtà locali. Ha altresì conseguito la qualifica di conciliatore civile. Esperto di tematiche giuridiche legate all'attualità, cura l'area Diritto per Termometro Politico.
    Tutti gli articoli di Claudio Garau →