Termometro Sportivo: Lazio e Napoli a tre punti, campionato riaperto?

Pubblicato il 19 Gennaio 2013 alle 15:44 Autore: Fabio Maneri

Termometro Sportivo: Lazio e Napoli a tre punti, campionato riaperto?

 

Che succede, Vecchia Signora bianconera? Una sconfitta in casa (1-2 dalla Sampdoria) e una pari a Parma (1-1), tutti a parlare di un campionato riaperto e di una lotta scudetto tornata ad essere corsa a tre dopo l’azzeramento della penalizzazione del Napoli e l’ennesima vittoria della Lazio. Ma, come al solito, chi guarda tutti dall’alto in basso, ha la possibilità di riprendere la corsa e costringere le altre a lottare unicamente per non vedere aumentare il distacco.

[ad]Quelle dietro, invece, sono chiamate ad alimentare la speranza e a mantenere, se non possono sperare in qualcosa di più, le distanze inalterate. La zona Champions, poi, si è fatta ancora più ristretta dopo la rassegnazione dei due punti al Napoli, con l’Inter, quarta, che si ritrova a 4 punti dall’agognato terzo posto e la Fiorentina che, dopo due sconfitte consecutive, vede il sogno allontanarsi a 7 punti. In fondo alla graduatoria, invece, i balzi più evidenti sono quelli fatti dal Bologna (4-0 casalingo al Chievo), portatosi a 4 punti dal terzultimo posto, e dal Cagliari (2-1 al Genoa), che si porta fuori dalle ultime tre posizioni a discapito degli stessi liguri.

Sabato 19 gennaioPrecedenti in serie AQuote SNAI
HIn casaFuori casa1x21X2
18.00PalermoLazio13552,93,32,35
20.45JuventusUdinese28461,424,257,5
Domenica 20 gennaioPrecedenti in serie AQuote SNAI
HIn casaFuori casa1X21X2
12.30FiorentinaNapoli3514142,43,32,85
15.00AtalantaCagliari12432,253,33,1
15.00ChievoParma4231,4547,5
15.00GenoaCatania63123,23,8
15.00MilanBologna3618122,63,12,7
15.00PescaraTorino2212,653,22,6
15.00SienaSampdoria2232,43,252,9
20.45RomaInter3320271,94,253,25

Ma la 21° giornata prevede fuochi d’artificio sin dall’anticipo del sabato pomeriggio, con la Lazio in stato di grazia dell’ultimo mese (4 vittorie in 4 partite) che va a trovare un Palermo sempre più invischiato nei bassifondi della classifica (5 sconfitte e un pari nelle ultime 6 partite, score negativo superato solo dalle 6 sconfitte consecutive del Siena). Le statistiche confortano i capitolini, naturalmente, nonostante alcuni paradossi: si tratta, tra le prime sette in graduatoria, della squadra che segna di meno (29), che subisce di più il possesso palla avversario (47,9%) e tira di meno verso la porta avversaria (una media di 13 tiri a partita). Di fronte ha il Palermo, altro paradosso di questo campionato: è penultima soprattutto a causa del peggior attacco (solo 16 gol segnati), ma tra le ultime sette è prima per tiri effettuati (con un totale di soli 6 tiri totali meno della Lazio) e seconda per possesso palla (49%). La classifica, però, ci racconta di un percorso opposto, con la Lazio spesso vincente e al secondo posto e il Palermo spesso sconfitto e al penultimo.

(per continuare la lettura cliccare su “2”)