11/03/2013

Sgarbi: “Boccassini va cacciata a pedate nel culo dalla magistratura”

Redazione
pensioni ultime notizie, sgarbi, albero di natale, urbino

E’ un fiume in piena Vittorio Sgarbi, intervistato a La Zanzara su Radio 24. Il critico non lesina critiche al pm Ilda Boccassini. “Se il reato è prostituzione minorile e l’azione penale è obbligatoria, Ruby Rubacuori lo ha tranquillamente confessato. Perché la Boccassini non ha messo sotto indagine le altre duecento persone che sono state a letto con lei quando era minorenne? Basta consultare i tabulati telefonici e le dichiarazioni della stessa Ruby, pienamente soddisfatta di quello che faceva a pagamento. Se il reato c’è non è solo di Berlusconi

[ad]”La Boccassini va cacciata a pedate nel culo dalla magistratura – spiega Sgarbi – perché è affezionata solo a Berlusconi. A lei non interessa chi è andato a letto con Ruby quando era minorenne, ma solo Berlusconi. Le altre persone, tra cui un calciatore e altre che si possono facilmente desumere dai tabulati telefonici, sono bellamente ignorate. La Boccassini ha un solo obiettivo, colpire Berlusconi. Può anche essere lecito, ma è un obiettivo schiettamente politico”.

“La vicenda della visita fiscale dimostra che la Boccassini ha una preda, la sua Balena Bianca è Berlusconi. E’ un processo criminale perché non c’è una minorenne incapace di difendersi da un mostro. La ragazzina non si sente vittima di nulla e la vittima casomai è Berlusconi”.

“Siamo in presenza di una follia sessuofobica – conclude Sgarbi – perché Pasolini faceva i pompini ai ragazzini di quindici anni della sua scuola e nessuno lo ha perseguito. Le legge prevede solo che non devi pagarla una minorenne sopra i 14 anni, ma se vuoi regalargli un motorino sono affari tuoi”.