•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 25 luglio, 2013

articolo scritto da:

Monti contro il Cavaliere: perché l’Imu non la restituisce lui?

Italicum per Monti e un regalo immenso a Berlusconi

Monti contro il Cavaliere: perché l’Imu non la restituisce lui?

E’ innegabile che la questione Imu sia sempre stata il cavallo di battaglia della campagna elettorale e del programma di governo del Cavaliere. Nei mesi del pre-voto il Pdl aveva puntato forte sull’abolizione della stessa tassa per tutti i cittadini in nome della “sacralità della casa” scordandosi di averla imposta nel 2011 prima della caduta del governo.  Così, puntando sulla memoria molto corta degli italiani, Brunetta, Gasparri & Co. sono riusciti a riconquistare una parte dell’elettorato sulla falsa riga del “noi partito dell’amore, loro dell’odio” dei tempi di Forza Italia, ma, stavolta con il grido “noi le tasse le vogliamo abbassare, gli altri no”.  E, indubbiamente, il loro successo lo hanno ottenuto sia al momento del voto, sia con il rinvio (non abolizione) della rata di giugno. La questione Imu, però,  è stata da sempre anche l’ascia da guerra con cui si sono fronteggiati il professor Monti e lo stesso Berlusconi.

[ad]Ad Uno mattina l’ex Presidente del Consiglio Mario Monti è tornato sull’argomento dichiarando che “in materia fiscale non c’è larghezza di mezzi oggi in Italia e su questo aveva avuto una grande intuizione in campagna elettorale il Presidente Berlusconi quando addirittura voleva rimborsare l’Imu pagata nel 2012 e aveva detto: sapete cosa? Se lo Stato non ha abbastanza soldi ce li metto io personalmente. Questa possibilità è ancora aperta” (ilfattoquotidiano.it, 25/07). Un pizzico di ironia per disilludere i creduloni che si erano già presentati agli sportelli di Equitalia con la lettera di restituzione in mano, firmata dal Cavaliere.

Ad espressa domanda, Monti, è tornato a parlare del “governo del fare” ( rassomigliante sempre di più al “governo del rinviare”) che non deve darsi limiti perché “il Parlamento è stato eletto per cinque anni e non c’è ragione al mondo perché dobbiamo autolimitarci”.  Ma la sorpresa più inaspettata si ha quando si complimenta e si trova d’accordo con i parlamentari a 5 stelle “condividendo largamente quello che dicono” ma , puntualizza (vedi mai che si dia ragione anche all’opposizione), “ho soluzioni completamente diverse dai grillini per risolvere i nostri problemi”.

 

 

Giacomo Salvini

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: