I risultati delle elezioni politiche 2018 a Roma, l’analisi

I risultati delle elezioni politiche 2018 a Roma, l’analisi Il 4 marzo 2018 l’Italia è stata chiamata al voto in una tornata elettorale che ha portato a un risultato per molti versi inatteso. Con il Movimento Cinque Stelle che è riuscito a diventare prima lista a livello nazionale con il 32 per cento. La Lega, guidata da Matteo Salvini, è diventata prima forza della coalizione di centrodestra al 17 per cento. E il Partito Democratico crollato al 18 per cento, suo minimo storico. In merito a questo risultato, si è molto parlato di come i Cinque Stelle abbiano fatto il pieno di voti al sud. Come? Vincendo nella stragrande maggioranza dei collegi elettorali meridionali con percentuali molto alte. Mentre il centrodestra, trainato dalla Lega, ha vinto in quasi tutto il nord, riuscendo anche a irrompere nelle regioni storicamente rosse, come l’Emilia-Romagna, la Toscana e soprattutto l’Umbria. Infine al centrosinistra è rimasta la maggioranza dei voti solo in una piccola area tra Toscana ed Emilia. Area che potremmo a questo punto ribattezzare “ridotto appenninico”, e i centri delle grandi città. Elezioni politiche 2018, il caso Roma Proprio i centri storici sono i protagonisti di un’altra spaccatura che si è vista il... View Article