Colombia, stop ai narcotours nella casa di Pablo Escobar

Colombia, stop ai narcotours nella casa di Pablo Escobar. Pablo Escobar e narcotours: la Colombia dice basta Un museo dedicato a esaltare vita e gesta di Pablo Escobar, il defunto capo del “Cartello di Medellín”, è stato chiuso dalle autorità colombiane. Ufficialmente, in modo temporaneo (per alcune irregolarità amministrative). E’ il “Museo Pablo Escobar”, che si trova sulla Avenida Las Palmas di Medellín, in Colombia . Questa struttura era gestita da alcuni parenti di Escobar, in particolare dal fratello maggiore, Roberto. Il “Museo Escobar”: 30 dollari per un’ora di visita. Trenta dollari. Questa la cifra richiesta per avere accesso al “Museo Pablo Escobar” e immergersi nel mondo oscuro di uno dei trafficanti di droga più famosi al mondo. Il “Museo Escobar” offriva tour in inglese e spagnolo a una clientela per lo più straniera. Sul suo sito web era definito “l’unico posto al mondo in cui avrete l’opportunità di condividere direttamente con i familiari più stretti di Pablo Escobar”. Un’ora di full immersion nella vita di uno dei più famosi e letali narcotrafficanti al mondo, durante il quale si aveva accesso alle sue auto blindate, alla famosa “water-bike di James Bond” e si veniva ammessi nei nascondigli segreti della casa. Oltre ad... View Article