•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 27 febbraio, 2014

articolo scritto da:

Salva Roma, Marino “Domenica blocco la città” Governo Renzi “Siamo al lavoro”

comunali roma, Ignazio Marino, pippo civati,

Dopo il ritiro da parte del Governo del Decreto Salva Roma arriva la reazione drastica del sindaco di Roma Ignazio Marino. Ecco le parole del sindaco della Capitale: “Io da domenica blocco la città. Quindi le persone dovranno attrezzarsi, fortunati i politici del palazzo che hanno le auto blu, loro potranno continuare a girare, i romani non potranno girare”. Così il sindaco di Roma Ignazio Marino interpellato a ‘Mix24’ su cosa farà senza il Salva Roma.

“Diciamolo con chiarezza: per marzo non ci saranno i soldi per i 25mila dipendenti del Comune, per il gasolio dei bus, per tenere aperti gli asili nido o raccogliere i rifiuti e neanche per organizzare la santificazione dei due Papi, un evento di portata planetaria”. “Non si chiama Salva Roma – ha detto Marino – i soldi che stanno in quello che voi giornalisti avete chiamato Salva Roma sono soldi delle tasse dei romani che devono essere restituiti ai romani. Non ce li hanno ridati, il Governo italiano ce li deve ridare, deve restituire a Roma ciò che è di Roma”. “Io sono veramente arrabbiato” ha aggiunto e lo sono anche i cittadini: “Hanno ragione, dovrebbero inseguire la politica con i forconi. Lo sa che qui a Roma bisogna ancora pagare i terreni espropriati nel 1957 per costruire il villaggio Olimpico? Ma si può continuare a governare così la Capitale d’Italia?”.

Governo Renzi “Siamo al lavoro” – Fonti di Palazzo Chigi parlano di irritazione da parte dell’esecutivo per i toni utilizzati dal sindaco Marino. Si fa sapere di “essere al lavoro per  risolvere con urgenza un problema non creato da noi”. Il Governo starebbe lavorando ad un provvedimento urgente da approvare in Consiglio dei ministri, probabilmente domani, che recepisca alcune misure contenute nel decreto Salva Roma.

WSJ “Dalla città eterna primo mal di testa per Renzi” – “La città Eterna, che ora tracolla sull’orlo di una bancarotta stile-Detroit, ha dato il primo grande mal di testa politico al premier Matteo Renzi”. Commenta così il Wall Street Journal in un lungo articolo sul ritiro del decreto Salva Roma bis, promulgato dal governo Letta. “Ora i padri di Roma saranno costretti a sgradevoli scelte come tagliare i servizi pubblici, alzare le tasse o dilazionare i pagamenti ai fornitori… in attesa di un nuovo decreto”, afferma il Wsj che descrive poi dettagliatamente la situazione economica della capitale.

Redazione




Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

47 Commenti

  1. Guido Odissea ha scritto:

    ROMA è piena di case di lusso accatastate come popolari, oltre ad altre ingiustizie da sanare!!

  2. Ricciardo Silvio ha scritto:

    diciamola tutta il pd” re reenzino” si vuole trombare anche marino

  3. Pedro Costello ha scritto:

    Tanto non se ne accorge nessuno, gia’ oggi non fanno un cazzo tutto il giorno.

  4. Domenico Di Giamberardino ha scritto:

    Questo è il vero obiettivo di Grillo e dei suoi pasdaran il caos!

  5. Gianluca Dell'Isola ha scritto:

    ma che ce ne fotte della santificazione…se la pagasse il vaticano o i cattolici con offerte libere…che paese retrograda e rovinato che abbiamo

  6. Ooreste Andrea Guadagnuolo ha scritto:

    A dire il vero anche a me che non ho votato (e mai voterò) i 5Stelle sta bene così. Tante città sono in deficit, perché Roma dovrebbe essere aiutata? Iniziassero a restrallare i soldi da chi non paga, da chi ha avuto agevolazioni immeritate, da chi non paga cose che dovrebbe pagare.

  7. Domenico Di Giamberardino ha scritto:

    E’ evidente che si dovrà perseguire il risanamento sia Roma che da tutte le parti, ma nell’immediato o si onorano i vecchi debiti o si fallisce

  8. Ooreste Andrea Guadagnuolo ha scritto:

    Non la vedo così. Dapprima si inizia il risanamento, poi, nel caso, si chiede un aiuto per ciò che non si è riuscito a recuperare. Ma pretendere aiuti continuando a non far niente solo perché sei Roma non mi pare una cosa sensata.

  9. Bruno Bral ha scritto:

    Cominciasse a tagliare i rami secchi e gli enormi sprechi……

  10. Domenico Di Giamberardino ha scritto:

    Quindi sei d’accordo con Marino che domenica, di conseguenza, dovrà bloccare la città

  11. Anna Torggler ha scritto:

    Siamo al ricatto , faccia di merda

  12. Lodovica Magistrali ha scritto:

    non sono un po’ troppi 25.000 dipendenti comunali? A quando una bella riorganizzazione delle amministrazioni comunali??

  13. Stefano Audero ha scritto:

    Marino….. sparati. Alessandria era nella stessa merda e c’è la fatta senza decreto salva Roma. Se non sei capace ad amministrare ritorna ad fare il chirurgo che è meglio.

  14. Antonella Desideri ha scritto:

    È ora di finir la con la storia che gli amministratori fanno i debiti e i cittadini pagano le incompetenze e l’allegra finanza dei sindaci! Ogni regione si arrangi. Noi a parmz abbiamo ereditato in buco creato dall’amministrazione precedente d ce lo stiamo pagando da soli!

  15. Armando Della Monica ha scritto:

    chiamate lotito……libera la lazio e salva roma e la roma!!!!

  16. Mimmo Valastro ha scritto:

    Basta dire che è del PD

  17. Pallino Pinco ha scritto:

    Problemi tuoi e di chi per decenni ha sbagliato a votare, caro Marino! Risolveteveli 🙂

  18. Luca Passantino ha scritto:

    Allora sti soldi chiedili ad alemanno. ….

  19. Giuseppe Mangialardi ha scritto:

    Oh finalmente un bello shutdown all’americana.

  20. Vendola? Ma anche NO ha scritto:

    Ma perchè i debiti di Roma li deve pagare tutta Italia, chi è Roma per avere una legge speciale rispetto a tutti gli altri comuni in dissesto a causa del Patto di Stabilità ove i sindaci a differenza di quanto faccia Marino sono costretti a rinunciare a quella cica bucata di stipendio che gli spetterebbe per pagare i dipendenti oltre ad intrattenersi in comune oltre l’orario per effettuare le pulizie #NoalSalvaRoma

  21. Matteo Marchetti ha scritto:

    “Avete fatto i debiti, adesso cazzi vostri, sparatevi”. State usando la stessa retorica della Germania e della Trojka verso l’Italia e di cui tutti si lamentano

  22. Antonio Saraceno ha scritto:

    Ma dico e assurdo che ci va di mezzo Marino e Alemanno come la Polverini ..
    Ditelo ai Pentastellati!!!

  23. Michelangelo Turrini ha scritto:

    dimettiti e vattene fuori dai coglioni!

  24. Ooreste Andrea Guadagnuolo ha scritto:

    Mi stai chiedendo se sono d’accordo con un bambino che fa i capricci? Direi di no. Preferirei che si mettesse al lavoro per risolvere le questioni, che chiedesse aiuti non economici ma aiuti per riorganizzare la città, ma non che blocchi tutto solo perché non ha avuto il regalino.

  25. Luisa Bacocchia ha scritto:

    fate restituire i soldi che hanno rubato tutti gli amministratori e vedrete che ritornerete in pari

  26. Pietro Pirozzi ha scritto:

    pizzarotti il problema bene o male l’ha risolto, marino pende sempre con quel maledetto “assistenzialismo” all’ Italiana

  27. Pietro Pirozzi ha scritto:

    e i debiti chi l’ha fatti? I cinquestelle o i piddini e i piddiellini?
    Cioè loro si sono “magnati” tutto e poi la colpa è di grillo.. poveri a noi.
    Perchè Marino non fa come Pizzarotti?
    Scelte non “felici” ma debito in forte discesa..
    Ah si continate a votare PD

  28. Laura Capodaglio ha scritto:

    E per il suo compenso? Non lo leggo nell’elenco. Cominciasse da quello vista la sua incapacità!

  29. Davide Bolli ha scritto:

    X prima cosa i papi devono usare soldi del vaticano no italiani, seconda cosa, ma come mai lei vuole mettersi in lista x le future olimpiadi, quando di fatto il suo comune e’ fallito….cerchi di tagliare con sprechi enormi( partecipare ecc….) non abbiamo più la possibilità di mantenere le cavolate di chi e’ fuori dal mondo reale

  30. Elisa Agostini ha scritto:

    Ma dove li ha spesi????!!!

  31. Rosa Cerchia ha scritto:

    e i miliardi di euro bruciati dalla politica dove sono andati a finire? perchè non li chiedete indietro a LORO, piuttosto che farli pagare sempre a noi italiani?

  32. Enrico Giostrelli ha scritto:

    I romani devono solo ringraziare Alemanno.

  33. Giuseppe Marasco ha scritto:

    25.000 sono un pò troppi, non c’è neanche un industria in Italia con così tanti dipendenti.

  34. Angelina Di Gregorio ha scritto:

    E’ mai possibile che bisogna sempre salvare Roma? Forse è meglio commissariarla!

  35. Fernando Bianchi ha scritto:

    E’ la solita storia, ci si candida, si vince e si accusa le precedenti amministrazioni. Un giorno finiranno queste pagliacciate? cmq marino se non sei in grado di governare Roma, dai le dimissioni e fai sedere sulla tua poltrona un commissario straordinario e chiudiamola lì.

  36. Pier Gi ha scritto:

    Purtroppo c’è una piccola ma sostanziale differenza, che Parma è grande come un quartiere di Roma, e Roma è la capitale con tutto quello che ne derivano deriva, e il confronto non regge

  37. Pier Gi ha scritto:

    C’è una piccola ma sostanziale differenza, che Parma è grande come un quartiere di Roma e Roma oltre tutto è anche la capitale, con tutto quello che ne deriva, ha un’immagine internazionale.

  38. Filippo Minacapilli ha scritto:

    Sindaco Marino azzeri i Consulenti, riduca di molto i Dirigenti, rinunci assieme agli Assessori e ai Consiglieri alle indennità, elimini le auto blu, mandi a casa i raccomandati presenti al Comune, e smetta di piagnucolare. Fate pagare perfino la tassa di soggiorno ai Turisti invece di agevolare il loro ingresso a Roma…..vergogna! NON SAPETE AMMINISTARE….riferito anche a coloro che L’hanno preceduta…….Lavorate e non lamentatevi. Non Vi darei neanche un centesimo….

  39. Sandro Di Spigna ha scritto:

    … scommetto che per i papi il gasolio dei bus lo trovano !!!

  40. Alessandra Marsura ha scritto:

    E certo. Vuoi continuare a gestire una delle città piû magnifiche del pianeta con l’inettitudine di sempre. Vergognati e vai a raccogliere pomodori in campagna. Magari ti passa la voglia di giocare con i soldi della gente che lavora

  41. Lorenza Largaiolli ha scritto:

    Finalmente

  42. Aldo Giulio Zangaro ha scritto:

    strunz tu e chi ti ha preceduto,,taglia le spese e taglia gli stipendi a sti quattro BBUFFINI CHE GUdagnao piu dello staff di obamma e di obama stesso…..vai pure in bicicletta ,…am scapizzete chianu chianu e cmq..muori..politicamente..

  43. Ivano Corsi ha scritto:

    Ma 25000 dipendenti non sono troppi?

  44. Ivano Corsi ha scritto:

    E se la vendessimo, magari agli arabi?

  45. Ooreste Andrea Guadagnuolo ha scritto:

    Pier Gi, allora si potrebbe gestire ogni singolo quartiere come tante piccole Parma l’una attaccata all’altra! La questione non è quanto sia grande la città, ma il fatto che si sia arrivati al ricatto senza neanche aver tentato di risanare la cosa. Dove sono i tagli agli sprechi? Dove sono gli studi fatti per ottimizzare le uscite e ridurre le spese? Niente di tutto ciò, ci si lamenta e si pretende che papà Stato dia la paghetta. Così non va affatto bene.

  46. Marcellino Biondino ha scritto:

    Il portantino dopo nove mesi ha partorito, ma x mai ti ho votato # romacambiaverso

  47. Lombardi Francesco ha scritto:

    Diminuire le circoscrizioni e gli esuberi potrebbero organizzarsi in coop. per bonificare le strade della citta .

Lascia un commento