•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 1 settembre, 2014

articolo scritto da:

Cottarelli: “Mezzo miliardo di risparmi dalle partecipate”

Il commissario alla spending review, Carlo Cottarelli, snocciola numeri e cifre sui risparmi derivanti dai tagli alle società partecipate dallo Stato per l’anno 2015. Si tratta di circa 500 milioni, “forse qualcosa in più”, che arriveranno dalla riduzione di 2mila unità del numero delle società pubbliche (attualmente oltre 10mila).

Cottarelli ha illustrato il suo piano alla stampa, dopo aver pubblicato un dossier sul tema lo scorso 7 agosto. “Se ci si muove rapidamente, con energia, si può arrivare a ridurne il numero di duemila in un anno”, ha detto il Commissario, riconoscendo che non esiste una stima precisa del numero delle partecipate perché le amministrazioni pubbliche in alcuni casi non hanno risposto al questionario: “Sappiamo che sono più di diecimila e che sono troppe – ha sottolineato – e non è essenziale conoscere il numero preciso, l’importante è ridurle e renderle più efficienti”.

Anche perché in un paese nostro vicino come la Francia le società partecipate non superano il migliaio. Una differenza impressionante, quella con i “cugini” d’Oltralpe, che evidenzia ancora una volta come la politica italiana abbia troppo spesso alimentato e utilizzato le partecipate come un “dopolavoro” per sindaci, assessori e consiglieri locali.

 

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

8 Commenti

  1. Maikol Borsetti ha scritto:

    Se quello che riesce a produrre Cottarelli è mezzo miliardi di risparmi, forse è il caso di mettere una società di consulenza a fare il suo lavoro perché dimostra di non essere in grado

  2. Vincenzo Lopriore ha scritto:

    Ah ah ah ah ah, viene da ridere a leggere certe notizie….ridicoli

  3. Gianni Dandini ha scritto:

    Rimandate, rimandate, INCAPACI servili

  4. Gennaro Esposito ha scritto:

    non ho grandi dimistichezze con tutto ciò che entra nella contabilità di stato, ma mezzo miliardo dalle partecipate penso che abbiamo tagliato soltanto le punte della spesa pubblica e intanto quel maledetto debito continuerà a crescere…..ma seriamente di che pasta siamo fatti, oggi chi sta li non deve pensare al consenso…..

  5. Riccardo Bottegal ha scritto:

    mentecatto, questo è quanti riguarda le partecipate, hai letto degli altri capitoli? di sicuro, i soldi spesi per mandarti a scuola sono stati buttati nel cesso

  6. Maikol Borsetti ha scritto:

    Prima di tutto nessuno ti ha offeso. Mi spieghi la ragione del tuo commento così violento?
    Secondo, prima di offendere rifletti, o almeno provaci.
    Ci sono 8000 partecipate, che hanno costi operativi totali di oltre i 100 miliardi. E il nostro re della spending review riesce a tagliare meno dello 0,5%?? Un qualsiasi manager, neanche troppo bravo, ti trova subito un 8-10% di saving solo con benchmark interni, un diverso budgeting, accorpamenti. Per non parlare poi della semplificazione operativa. Quindi, se non sai quello che dici taci.

  7. Franco Balconi ha scritto:

    e per gli sprechi del passato non paga nessuno?

  8. Maikol Borsetti ha scritto:

    Riccardo Bottegal, ma tu che cazzo ne vuoi sapere di management, fai le ripetizioni ai ragazzini. E ho letto anche gli altri capitoli della SR, fanno acqua da tutte le parti anche quelli!

Lascia un commento