•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 5 ottobre, 2014

articolo scritto da:

Talk show politici, ascolti inesorabilmente in calo

Floris sfida Ballarò con doppio appuntamento su La7 'DiMartedì e 19e40'

Ad un mese dall’inizio della nuova stagione televisiva si può già tracciare un piccolo bilancio degli ascolti. In questo caso, occupandoci dei talk show politici di prima serata, la bilancia tende decisamente al negativo. Vediamo, nel dettaglio, cosa sta accadendo nelle reti generaliste.

Con il passaggio di Giovanni Floris a La7 e l’arrivo di Massimo Giannini a Ballarò, il martedì sera ha visto raddoppiare l’offerta televisiva politica. A questo non è però seguito il moltiplicarsi degli ascolti. Se lo scorso anno Ballarò totalizzava una media del 13% di share, la nuova edizione condotta da Giannini si ferma al 6-7%. Non va meglio a Floris, il suo diMartedì, seppur in recupero rispetto all’esordio, non va oltre il 4%. La somma dei due ascolti quindi non arriva a quelli raggiunti dal solo talk di Rai3 negli anni passati.

Il segnale è chiaro. I programmi di intrattenimento politico sembrano cedere spettatori. Ne sa qualcosa anche Michele Santoro. Il suo Servizio pubblico, in onda su La7, abituato a veleggiare sopra il 10% di share, quest’anno non raggiunge il 6. Se sembrano non avere particolari problemi Piazza Pulita e Quinta Colonna, entrambi in onda di lunedì sera su La7 e Rete4 e stabili attorno al 4-5%, la somma dei dati dei talk segnala un calo complessivo di circa due milioni di spettatori.

floris

Quali sono le cause del trend negativo? Per dovere di cronaca si deve segnalare che gli anni 2010-2012, quelli dell’esplosione della crisi economica, avevano segnato un vero e proprio boom per le trasmissioni di informazione.  La somma dei risultati di Annozero e Ballarò, ad esempio, consegnava share del 35% con più di 10 milioni di telespettatori. Gradualmente abbiamo poi assistito ad un costante ridimensionamento dei dati auditel sino ad arrivare ai risultati bassi di oggi.

Probabilmente il pubblico cambia in base alle fasi politiche. Il bipolarismo, che aveva fatto il successo di Santoro e soci , non esiste più. Il conduttore campano ha cercato di cavalcare l’onda grillina ma il panorama politico di oggi, con centrodestra e centrosinistra alleati di governo e dialoganti sulle riforme, provoca un effetto di rigetto in parte degli spettatori più politicizzati. I prossimi mesi però, con l’autunno caldo della riforma del lavoro e la possibilità non così remota di elezioni anticipate, potrebbero far risvegliare gli ascolti dei talk. Saremo pronti a verificare, dati alla mano, come evolverà la situazione.

In collaborazione con CandidoNews


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

34 comments
Francesca Vezzosi
Francesca Vezzosi

Troppi talk show politici, che parlano tutti delle stesse cose con le stesse persone...

Sixtus Silvershekel
Sixtus Silvershekel

Ci credo, ormai ho avuto un trattamento da arancia meccanica su quelle trasmissioni: mi viene la nausea dopo 10 minuti.

Danilo Candido
Danilo Candido

La troppa offerta e la stagione politica 'piatta' (l'accordo centrodestra-centrosinistra) ha fiaccato gli ascolti. Nei prossimi mesi, con Job Act e possibili elezioni anticipate, i dati potrebbero cambiare..

Jenny Mare
Jenny Mare

parole parole parole parole soltanto parole

Laura Palmieri
Laura Palmieri

Si parla solo,,,,non escono idee nuove, si polemizza su tutto senza arrivare a nessuna conclusione,,,,,,mo basta,,,

Settimio Sette Gorgoroni
Settimio Sette Gorgoroni

Solo chiacchiere, la gente e' stufa di sentire commenti vari e non cambia MAI NIENTE!!!!!!

Adriano Buoso
Adriano Buoso

La fiera degli stupidi e delle ciacole senza senso!

Domenico Baldoni
Domenico Baldoni

Non c'è più Berlusconi da sputtanare,non si può parlare male del sistema di cui fanno parte,quindi di che cosa parlano?Per dirla in modo volgare ma estremamente chiaro,cazzate,art.18,gay,clandestini che loro chiamano migranti,rom,insomma cazzate che non portano a nulla,servono solo a fare due ore di trasmissione,non hanno capito che alla maggior parte delle persone non schierate certe cose non interessano,i problemi della gente sono il lavoro,la salute,le pensioni e una pressione fiscale che oserei definirla una rapina a mano armata.

Leana Ranzi
Leana Ranzi

perché non fate le domande che la gente vi invia?uno spazio per il popolo con risposte immediate da parte dei politici,una pagina qui e noi facciamo le domande

Leana Ranzi
Leana Ranzi

condivido ,il fiorentino mi da il vomito e dopo cena non è permesso

Antonio Gemma
Antonio Gemma

Erano interessanti è utili, fino a quando i confronti erano veramente liberi e democratici , adesso ,a me pare, che i presentatori sono sempre più invadenti e desiderosi di pilotare il dibattito secondo le proprie convinzioni o quelle dell'editore per cui lavorano, alcuni sono addirittura scandalosi...gli studi diventano dei pollai...

Rosanna Riccitelli
Rosanna Riccitelli

Non ne posso più,non ne seguo ta tempo neanche una anzi le evito come la peste! Sono terribili,insopportabili.BASTA ! Ma tutte tutte tutte!!!

Rosa Rossi
Rosa Rossi

Politici tutti uguali pensano solo a fregarci e a fare i loro interessi. Non c'è nessuno che merita un attimo del mio tempo meglio fare altro.

Daniele Bartolini
Daniele Bartolini

Perchè vedere delle trasmissioni dove giornalisti tappetino aiutano politici paraculi a convincerci delle loro cazzate che non risolvono i problemi di questo paese?

Matteo Devil-Shanty De Petrillo
Matteo Devil-Shanty De Petrillo

e i motivi sono: 1- si da spazio sempre alle solite persone che continuano inesorabilmente a portare acqua al proprio mulino 2- molta cronaca e poche soluzioni concrete 3- non si mette in risalto l'alternativa valida 4- i punti 1 2 3 rendono questi programmi estremamente noiosi se non deleteri per la propria igiene mentale volete rialzare gli ascolti?? iniziate a parlare di soluzioni alternative, di progetti comuni, di successi, di storie che hanno cambiato le cose in grande e in piccolo... sto paese è stufo di arrabbiarsi e lottare contro i mulini a vento e una rivoluzione ora come ora non la farà mai per la mancanza di uno scopo comune... quando riuscirete ad aiutare la coesione sociale allora torneremo a guardarvi e questo vorrebbe dire mettere d'accordo fasciti contro comunisti, omofobi e omosessuali, atei con i credenti ecc ecc... se non potete abbiamo gia perso tutti...

Ruggero Borghi
Ruggero Borghi

Ci siamo stufati di tutti questi tuttologi, non se ne può più.

Auro Gall
Auro Gall

In calo altri talk show, incluso "che tempo che fa" con Fazio. Sono programmi monotoni, statici e noiosi, a volte anacronistici, fuori dalla realtà obiettiva. I presentatori comunque sono pagatissimi e questo è uno dei motivi che mi spinge a non vederli.

Irene Moretto
Irene Moretto

Hanno cambiato gli attori ...ma la telenovela è la stessa .....

Marina Stuardi
Marina Stuardi

Vederli è come rivedere per la centesima volta lo stesso film... alla fine si conoscono a memoria le battute e non c'è neanche la sorpresa del finale. Basta.

Oscar Barbi
Oscar Barbi

si...un tempo mi piacevano...ma ora si esagera...e poi sempre le stesse persone e che dicono sempte le stesse cose...

Andrea Martini
Andrea Martini

Da tempo ne faccio a meno. Due chiacchiere con mia moglie e mia figlia, un film, un buon libro. Ah dimenticavo la musica che mi piace e non sento alcuna nostalgia dei soliti stupidi parola i.

Cesarina Carafa
Cesarina Carafa

Diciamo che non se ne puo più ...basta ..e poi sono tutti catastrofici ci demoralizzano ancora di piu di come siamo co'sta crisi....

Pietro M. Figus
Pietro M. Figus

sono solo chiacchiere...e un modo per dividere gli italiani come allo stadio...ma hanno finito di prenderci per il culo

Grazia Gioè
Grazia Gioè

ero una entusiasta di queste trasmissioni....ora non voglio nemmeno ascoltare le sigle.....meglio un film e qualsiasi altra cosa agli ospiti insipidi, insipienti, senza forza politica che dicono fesserie a più non posso....per non parlare che quando compare Renzi...giro immediatamente canale in qualsiasi luogo egli appaia....è insopportabile....

Francesco Baldino
Francesco Baldino

Non li ascolto più. Sono tutti uguali e dicono tutti le stesse cose. Fanno terrorismo mediatico. Meglio un film....